Close

Media Politika Settimanale Online

Amarcord: Pasquale Luiso, il Toro di Sora

Non era facile in quella calda e agitata estate del 1994 far riprendere fiducia ai tifosi del Torino, reduci da una Coppa Italia vinta un anno prima e da una cavalcata in Coppa delle Coppe appena interrotta ad un passo dalla gloria finale. I problemi economici ed un fallimento rischiato, portano il popolo granata ad…

Amarcord: quando in serie A la salvezza passava per gli spareggi

C’erano una volta gli spareggi salvezza della serie A. Altro che playoff, altro che classifica negli scontri diretti. Una volta chi arrivava a pari punti al termine del campionato era costretto ad una drammatica coda che metteva in discussione l’intera stagione: un dentro o fuori tanto sofferto quanto affascinante, una pratica consueta dagli albori del…

Amarcord: Johnnier Montano, il calciatore che non tornava più dalle ferie

Solitamente quando un calciatore arriva in ritardo ad un allenamento, l’allenatore, di comune accordo con società e dirigenti, applica una multa e, in caso di reiterazione, può scegliere anche punizioni più drastiche che possono portare addirittura all’esclusione dell’atleta dalla squadra. Quanto accaduto ad inizio anni duemila al colombiano Johnnier Montano, però, va oltre le multe…

Amarcord: Dario Hübner, una vita per il gol

di Marco Milan “Attaccante di categoria”. Si sente spesso questo appellativo nel mondo del calcio e lo si usa per definire centravanti in grado di far gol solamente in una determinata serie, senza mai mettersi in evidenza più in alto. Si diceva così anche di Dario Hübner, punta triestina di origini tedesche che invece nel…

Amarcord. Giovanni Arioli, dal gol all’esordio in serie A alla periferia

Del calcio ci si innamora da bambini, quando ci si porta il pallone nel letto e lo si abbraccia sognando di giocare in serie A, sognando i gol in serie A con il pubblico che esulta e la televisione che parla di te. Una percentuale di bambini ce la fa ad esordire in serie A,…

Amarcord. La storia del Piacenza senza stranieri che stupiva l’Italia

Dalla riapertura delle frontiere nel 1980, tanti articoli, discussioni e dibattiti si sono sprecati in Italia per celebrare gli arrivi di Maradona, Zico, Falcao e Van Basten, ma anche per chiedersi cosa avesse indotto le squadre italiane ad ingaggiare elementi di dubbia validità come il leggendario Luis Silvio Danuello, o il cileno Hugo Rubio, o…