Close

Media Politika Settimanale Online

Amarcord: Renato Portaluppi, troppo bello per il calcio

Andateglielo a spiegare ai tifosi della Roma e più in generale a quelli italiani che Renato Portaluppi, il bidone per eccellenza degli anni ottanta, l’uomo dalle mille donne e dagli zero gol realizzati, sia oggi uno stimato, apprezzato e pure vincente allenatore nel natio Brasile. Andateglielo a spiegare voi, perchè noi vogliamo ricordare il Renato…

Amarcord: Pierre Wome, quando un rigore rischia di costare la vita

Si dice che non bisogna aver paura di tirare un calcio di rigore perchè non è da tali particolari che si giudica un giocatore, come cantava dolcemente Francesco De Gregori, ma andate a raccontarlo a Pierre Wome, terzino sinistro camerunense in attività negli anni novanta e duemila, che proprio a causa di un tiro dal…

Amarcord: Carlos Bianchi ed un inaspettato fallimento italiano

Provate a chiedere ancora oggi ai tifosi argentini chi vorrebbero sulla panchina della nazionale: probabilmente almeno uno su tre continuerà a rispondervi Carlos Bianchi, un’icona dalle parti di Buenos Aires, l’allenatore che negli anni novanta e duemila è stato il più popolare ed il più vincente in Sud America. Provate poi a chiedere cosa pensino…

Amarcord. Mario Forlivesi: il ragazzo sfortunato che fece sognare la Roma

Settembre è ormai entrato nel vivo, le abitudini, la routine post vacanze ha ormai ripreso definitivamente il proprio posto. Con le scuole che riaprono, gli uffici che si ripopolano, le fabbriche che fanno ripartire i propri motori, ha preso il via anche il consueto carrozzone del calcio. Una sorta di contentino per gli amanti del…

Amarcord: la Roma di Radice, la squadra operaia amata dai tifosi

Era una squadra costruita con pochi soldi da un presidente fortemente contestato e con poche ambizioni e velleità. A guidarla, però, c’era un allenatore non appariscente ma terribilmente efficace, un papà per i suoi calciatori, una guida severa ma giusta, capace di unire un gruppo che anche a distanza di decenni rende orgogliosi e fieri…

Amarcord: aggressioni, infortuni e stregoni, la carriera agitata di Saliou Lassissi

Esistono infortuni e scene che restano impresse nella memoria della gente, situazioni che rendono celebri anche calciatori poco conosciuti. Infortuni da cui qualcuno riparte e qualcuno no, qualcuno torna grande e qualcuno si accontenta di vivacchiare a livelli inferiori. A Saliou Lassissi, difensore ivoriano, un infortunio ha interrotto una carriera ambiziosa, gettandolo in un tunnel…

Abbandono e desolazione: la triste fine dello stadio Flaminio

Un rudere. E’ un colpo al cuore la vista odierna dello stadio Flaminio, storico ed amato impianto sportivo nel pieno della città di Roma, ai piedi del quartiere Parioli, uno dei più ricchi e prestigiosi della capitale. La gente passa distrattamente e velocemente lungo viale Tiziano, quasi incurante di quei poco meno di 30.000 posti…

Amarcord: Fabio Junior, l’uragano brasiliano più forte di Ronaldo

Lo paragonavano a Ronaldo, al Fenomeno brasiliano che aveva appena un anno più di lui e giocava già in Italia, nell’Inter, e lo paragonavano a lui in un’epoca (la fine degli anni novanta) in cui assomigliare a Ronaldo voleva dire essere associato al calciatore più forte del mondo. Ma lui era un semplice lavoratore del…

Amarcord: salute, aggressioni ed arresti: l’oscuro lato della carriera di Gianluca Cherubini

Calciatori strapagati, milionari, spesso belli, ricchi e fortunati. In quanti sognano una vita come la loro? In quanti invidiano la loro agiatezza, i loro lussi? Spesso è così, altre volte invece c’è da invidiare e da tenersi stretta la vita di un normale operaio, impiegato o artigiano, perchè a volte anche guadagnare soldi per tirar…

Amarcord: Gustavo Bartelt, il nuovo Caniggia che non sedusse Roma

I bidoni anni ottanta e novanta? Il calcio italiano ne ha visti tanti calcare i campi della serie A, in molti hanno lasciato l’Italia senza lasciare tracce e finendo in un anonimato da cui non sono più usciti. Qualcuno, però, anche al netto di prestazioni calcistiche mediocri, ha continuato a far parlare di sè, generando…