Serie B, 35°giornata: il Lecce batte il Brescia, entrambe preparano la festa promozione

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 1 Second

32 reti, 2 vittorie esterne e nessuno 0-0 nella 35.ma giornata del campionato di serie B che fa registrare il successo del Lecce nel confronto diretto contro il Brescia, un risultato che, unito anche al pareggio del Palermo a Livorno, avvicina notevolmente entrambe le contendenti alla promozione in serie A.

Lecce e Brescia hanno dato vita ad una gara intensa e combattuta, decisa da una zampata di Tabanelli a dieci minuti dal 90′, dimostrando che entrambe meritano una promozione che ormai difficilmente sfuggirà. La vittoria dei pugliesi ha sì rimandato la festa della squadra di Corini, ma i 5 punti di vantaggio sul Palermo terzo a tre turni dal termine possono oggettivamente permettere a leccesi e bresciani di dormire sonni abbastanza tranquilli, anche perchè il Palermo stesso sembra ormai una copia sbiadita di quello che aveva cominciato la stagione; a Livorno, infatti, il nuovo corso di Delio Rossi dopo l’esonero di Stellone ha portato solamente ad un pari contro la combattiva formazione toscana, sempre in lotta per la salvezza. Continua, invece, l’ottimo momento del Benevento che batte anche il Cosenza, ipoteca il quarto posto e si avvicina pure al terzo. Pareggi negli scontri diretti in zona playoff: 1-1 sia fra Pescara e Verona che fra Spezia e Perugia, 2-2 tra Cittadella ed Ascoli, mentre la Cremonese si avvicina grazie all’1-0 ottenuto in extremis contro il Foggia. Proprio i pugliesi sono ora a fortissimo rischio retrocessione, come il Padova che ha osservato il turno di riposo, come il Carpi che ha però ottenuto un successo importantissimo a Salerno, riaccendendo qualche minima speranza di salvezza, ma soprattutto come il Venezia, forse oggi la squadra più in difficoltà del campionato, travolta in casa da un Crotone che, viceversa, è a questo punto virtualmente salvo. La serie B, intanto, accoglie le prime due promozioni dalla C: nel girone B fa festa il Pordenone, approdato per la prima volta nella sua storia fra i cadetti, mentre nel raggruppamento C è promossa la Juve Stabia, tornata in seconda serie a 4 anni di distanza dall’ultima volta.

A secco il capocannoniere del campionato Donnarumma (Brescia) che resta comunque leader con 25 reti, mentre al secondo posto Coda (Benevento) sale a 19 e stacca Mancuso (Pescara), fermo a 18. Sul podio La Mantia (Lecce) a quota 16, avvicinato da Nestorovski (Palermo) che arriva a 13 marcature.

CLASSIFICA: Lecce e Brescia 63; Palermo 58; Benevento 56; Pescara 51; Verona 49; Spezia 47; Perugia e Cittadella 46; Cremonese 45; Ascoli 43; Cosenza 42; Salernitana 38; Crotone 37; Venezia 33; Livorno 32; Foggia (-6) 31; Carpi 29; Padova 26.

di Marco Milan

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles