Serie B, 13.ma giornata: il Verona doma anche lo Spezia, bene il Frosinone, malissimo il Bari

La serie B arriva alla giornata numero 13, ma il Verona sembra avanti di una trentina di turni, lanciato verso una promozione annunciata e che, settimana dopo settimana, è sempre meno in discussione. Il lavoro di Fabio Pecchia, ora, deve essere quello di tenere alta l’attenzione e non far credere ai suoi calciatori che il più sia ormai fatto: il campionato cadetto è lungo e le insidie sempre dietro l’angolo.

E’ un Verona spietato, solido e concreto, una squadra matura e pratica, i 5 punti di vantaggio sul secondo posto e i 6 sul terzo dicono forse anche meno del reale valore degli scaligeri, passati 4-1 a La Spezia al cospetto di un avversario non semplice da affrontare e che ha come obiettivo dichiarato quello dei playoff. Alle spalle degli imprendibili veronesi resiste il Cittadella che con qualche sofferenza batte la Salernitana, ma avanza anche il Frosinone, l’altra favorita di inizio stagione, corsaro ad Avellino grazie ad un’altra rete del bomber Ciofani. Chi invece barcolla sempre di più è il Bari: nonostante un organico di grande qualità e propositi di promozione in estate, infatti, la squadra pugliese continua a non ingranare ed alterna buone prestazioni ad orrori marchiani come la sconfitta in casa del pericolante Latina, un ko che mette in grave difficoltà l’allenatore biancorosso Stellone, la cui panchina è in bilico e il nome di Stefano Colantuono sempre più ingombrante. A proposito di tecnici all’esordio, è sfortunato il debutto di Camplone a Cesena perchè i romagnoli escono sconfitti in maniera rocambolesca e nel finale dalla sfida di Brescia, mentre prosegue il volo del Perugia di Bucchi, vittorioso pure a Pisa in casa di una compagine, quella toscana, in netto calo dopo l’avvio sprint. Ottimo il cammino della Spal che espugna Novara restando in zona playoff e scavalcando il Carpi, uscito da Vercelli con un opaco 0-0. In zona salvezza il colpaccio lo fa, oltre al citato Latina, il Vicenza che vince 1-0 a Trapani e lascia i siciliani inchiodati all’ultimo posto della classifica. Il 13.mo turno di serie B si chiuderà col posticipo Ternana-Benevento, mentre Ascoli-Entella è stata misteriosamente rinviata per precauzione a causa del terremoto che ha colpito il centro Italia e per permettere agli organi di sicurezza di poter essere più liberi nell’azione in caso di pericolo; un eccesso di prudenza che, francamente, si poteva evitare.

Non segna ma rimane al comando della classifica marcatori Giampaolo Pazzini (Verona) con 11 reti, Caputo (Entella) segue a quota 9, mentre Litteri (Cittadella) sale a 8 con la doppietta realizzata, lasciando a 6 Ciofani (Frosinone), Di Carmine (Perugia) e Avenatti (Ternana).

di Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *