Serie B, 28.ma giornata: impresa del Cesena contro il Cagliari, ma la serie A per i sardi è solo rimandata. Crotone a +10 sul terzo posto

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 2 Seconds

Cagliari e Crotone hanno le mani sulla serie A, ma devono ancora pazientare per stappare lo spumante. I sardi, oltretutto, perdono anche la gara di Cesena con le motivazioni dei romagnoli che prevalgono sulla voglia di festa degli uomini di Rastelli. Sofferto ma fondamentale il successo del Crotone contro il Vicenza, tre punti che aumentano il distacco fra i calabresi e il terzo posto.

17-serie-B-logoE’ del Cesena, dunque, il colpo di giornata: la formazione di Drago piega per 2-0 la capolista Cagliari con reti di Sensi e Djuric, ringrazia il proprio portiere Gomis per il rigore parato a Giannetti sullo 0-0 ed approffitta dei pareggi di Pescara e Novara per prendersi il quarto posto in classifica e tentare la scalata al terzo dove c’è il Pescara che contro l’Ascoli ha pareggiato 2-2 in una gara rocambolesca e nervosa, perdendo contatto col secondo posto del Crotone che supera 2-0 il pericolante Vicenza e si avvicina sempre più alla sua prima storica promozione in serie A. Pari, come detto, anche per il Novara che in casa contro la Pro Vercelli non va oltre l’1-1, mentre fa molto peggio il Bari che addirittura perde a Lanciano rilanciando le ambizioni di salvezza degli abruzzesi, nonchè quelle di accedere ai playoff di Avellino, Spezia ed Entella, tutte vincenti: i campani piegano il Livorno che ora è di nuovo in piena zona retrocessione, gli spezzini sbancano Terni, la compagine di Chiavari supera in extremis il Perugia. Torna al successo anche il Brescia che si impone per 2-1 nel derby lombardo contro il fanalino di coda Como, sempre più vicino alla retrocessione; non sta meglio la Salernitana nonostante il pareggio di Trapani, in quanto alla squadra di Menichini occorerebbe un successo, magari in trasferta dove quest’anno non ha mai vinto, prorpio come era il Modena alla vigilia di una giornata che invece ha regalato agli uomini di Crespo la prima gioia lontano da casa e l’1-0 in casa di un Latina in crisi e senza vittorie da quattro turni, un ruolino che ha portato la società laziale ad esonerare il tecnico Mario Somma e ad affidare momentaneamente la squadra a Chiappini, soluzione interna in attesa del nuovo allenatore.

Ancora a segno Gianluca Lapadula (Pescara), capocannoniere della serie B con 17 reti, e va in gol pure Ante Budimir (Crotone) che si porta a 12. Seguono a quota 11 Ganz (Como), Farias (Cagliari) e Caputo (Entella), mentre a 10 restano Geijo (Brescia), Raicevic (Vicenza) e Vantaggiato (Livorno).

(di Marco Milan)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles