EuroBasket 2015 – Italia eliminata da una Lituania perfetta

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 45 Seconds

partitaUna classica del basket europeo, Italia-Lituania. L’Italia arriva a questa partita dopo aver massacrato Israele e nonostante abbia Bargnani a mezzo servizio per via di un infortunio al polpaccio, il morale è molto alto. La Lituania invece ha battuto di misura la Georgia, non una squadra quotata e si affida a Maciulis per tentare di entrare nella final four del basket continentale.

La partita – Pianigiani inizia il match con il quintetto delle ultime partite: Cinciarini, Belinelli, Gentile, Gallinari, Bargnani. Risponde Kazlauskas con: Jankunas, Kalnietis, Maciulis, Seibutis e Valanciaunas. L’Italia sembra una copia sbiadita di quella bella squadra che tanto ci aveva fatto emozionare dalla terza partita del girone, l’attacco è lento e le decisioni sono spesso forzate, la Lituania invece, squadra tradizionalmente di tiratori, in questo torneo aveva abbandonato le alte percentuali dall’arco per sfruttare maggiormente la fisicità della nuova generazione di cestisti lituani, oggi però ritrova la precisione del primo decennio degli anni 2000. Così nel primo tempo i nostri avversari hanno una grande facilità a segnare tiri facili, mentre noi siamo costretti a cercare soluzioni difficili. Inoltre la difesa compie errori grossolani nel marcare gli avversari ed il solo Hackett sembra in grado di tenere il passo degli attaccanti lituani. Nonostante ciò all’intervallo lungo ci troviamo in svantaggio di solo un punto, frutto del lay up di Valanciaunas che al centro dell’area spazza letteralmente via Bargnani, su cui pesa anche una condizione fisica non ottimale. Nel terzo quarto gli attacchi hanno la meglio sulle difese, protagonista assoluto è proprio il centro azzurro, che è concentrato in difesa, piazza una stoppata, ma soprattutto realizza 9 punti che tengono l’Italia a contatto con la Lituania in una serata in cui Gallinari è fortemente limitato dalla marcatura degli avversari e Belinelli è meno preciso del solito. Una tripla di Kalnietis a 20 secondi dal termine del periodo però ci fa tornare in svantaggio, così l’ultimo quarto inizia con l’Italia sotto di un punto (60-59). Azzurri che equilibrano il match a 30 secondi dal termine, con un tiro di Gallinari (79-79). La Lituania allora cerca quello che sarà il loro ultimo tiro della partita, servendo Maciulis, la stella della squadra è contenuta, con 11 secondi ancora da giocare Gentile prende il rimbalzo e decide di vincere la partita da solo, probabilmente infatti, negli schemi di Pianigiani come nelle altre partite giocate dall’Italia l’ultimo possesso avrebbe dovuto portare al tiro di uno tra Belinelli e Gallinari. L’ala campana invece si intestardisce e chiuso da una tripla marcatura decide di passare la palla a Belinelli quando ormai manca un secondo sul cronometro, il giocatore dei Sacramento Kings tira, ma con così poco tempo non viene fuori una delle sue solite triple che spesso ci hanno fatto esultare, sarà overtime. Nel supplementare la Lituania ha più forza degli azzurri, che praticamente smettono di segnare, gli avversari invece, che normalmente tirano con il 30% circa dall’arco oggi si attestano su un 61% e da due la media è del 54%. Termina 85-95 a fine partita Gallinari deluso, intervistato dirà che questa occasione buttata lo ha particolarmente infastidito. Per gli azzurri neanche 24 ore di pausa, c’è da conquistare il torneo preolimpico (che mette in palio gli ultimi 3 posti per Rio 2016) oggi ore 18:30, sempre da Lille. I Lituani invece affronteranno la Serbia, sulla carta più forte, ma se la media realizzativa dei baltici rimane quella di questa partita, fermarli diventerà impossibile anche per Djordjevic & co.

Lituania italia

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles