EuroBasket 2015 – Gasol trascina la Spagna in semifinale

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 18 Seconds

SPAGNA-GRECIA 73-71

GasolPrimo quarto di finale di EuroBasket 2015, il più bello probabilmente per il talento disponibile in campo. La Grecia ha come leader il carismatico Spanoulis, oltre a lui gli ellenici possono mettere in campo due NBA Kosta Koufos e Giannis Antetokounmpo (The Greek Freak). Iberici invece guidati dall’inossidabile Pau Gasol, miglior marcatore del torneo che non essendo disponibile per il torneo il fratello, ha come fido scudiero il compagno nei Chicago Bulls Nikola Mirotic.

La partita – Scariolo e Katsikaris, chiedono un grande sforzo in difesa ai propri atleti, ed il primo quarto termina in perfetto equilibrio 14-14, nonostante siano uno di fronte all’altro il miglior attacco degli europei (Spagna) ed il quarto (Grecia). Nel secondo quarto però l’attacco spagnolo è immarcabile Gasol mette a segno 8 punti, Mirotic addirittura 12 ed il primo tempo termina 39-32. Il terzo quarto però è tutto di marca greca che ribalta il parziale e fa iniziare l’ultimo periodo del match con gli spagnoli in svantaggio di 2 punti. Nel quarto quarto la palla pesa particolarmente e si abbassano di molto le percentuali dal campo. Una schiacciata di Mirotic riporta in vantaggio la Spagna, Antetokounmpo con il suo atletismo prova a tenere a contatto la Grecia. All’ultimo minuto un tiro libero di Rodriguez porta a 6 il vantaggio spagnolo, gli ellenici allora si affidano a capitan Spanoulis, il numero 7 della Grecia fallisce il tiro perché contestato, Pau Gasol prende il rimbalzo, la Spagna pensa che gli avversari faranno fallo, invece Calathes scippa il pallone dalle mani di Rodriguez e solo davanti ad una prateria segna i punti del 69-65 con 27 secondi sul cronometro. Scariolo chiama timeout, all’uscita da questo però la Grecia commette fallo e manda in lunetta Gasol, il catalano segna il primo e manca il secondo tiro, gli ellenici recuperano il pallone e costruiscono un ottimo tiro da tre per Calathes che realizza i punti del meno 2. Per recuperare però la Grecia deve commettere di nuovo fallo, il più vicino al pallone è Calathes che così deve uscire dal campo per la quinta sanzione del match. Dalla lunetta Rodriguez rimette due possessi di distacco tra le squadre. Il giocatore entrato al posto di Calathes però lo sostituisce degnamente realizzando una nuova tripla a quattro secondi dal termine. La Spagna chiama timeout, è l’ultimo della partita perché la Grecia li ha terminati. Gasol viene mandato in lunetta, segna il primo tiro (27 punti oggi), ma fallisce il secondo, Koufos recupera il rimbalzo difensivo, serve Antetokounmpo che nonostante la sua velocità, con 2 secondi sul cronometro ha il tempo solo per arrivare a metà campo e provare la sorte con un tiro che però colpisce il tabellone e non entra. La Spagna non è bella come quella dei mondiali o degli scorsi europei, ma ancora una volta è tra le migliori quattro del continente.

di Francesco De Felice

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles