Wimbledon incorona ancora Serena Williams. Adesso l’americana sogna il Grande Slam

Serena Williams - Campionessa Wimnbledon 2015
Serena Williams – Campionessa Wimnbledon 2015

Serena Williams è sempre più regina del tennis mondiale. Nel pomeriggio di sabato la tennista statunitense ha conquistato il quarto Slam degli ultimi quattro, il ventunesimo della carriera e il sesto sui prati verdi dell’All England Club. Una leggenda assoluta che non ha la minima intenzione di fermare la sua corsa verso i tanti altri record che potrebbe ottenere da qui alla fine della sua straordinaria vita tennistica. Se Serena vincesse il torneo casalingo degli US Open diventerebbe la quarta tennista della storia a completare il Grande Slam (la vittoria di tutti e quattro i tornei più importanti nel corso della stessa stagione) andando a raggiungere Maureen Connolly, Margareth Court e Steffi Graf, ultima a riuscire nell’impresa nel corso del 1988, ben 27 anni fa. La tedesca rappresenta anche l’unica giocatrice che nella storia del tennis ha vinto più tornei dello Slam della Williams, ma anche questo record sembra destinato a sbriciolarsi sotto i potenti colpi della leonessa a stelle e strisce. Tenendo conto che con un altro successo Serena andrebbe ad eguagliare il record della Graf, anche l’ipotesi del sorpasso non sembra essere un’utopia ma un’ipotesi piuttosto realistica.

Con il suo tennis, la sua prestanza fisica e la sua straripante potenza Serena Williams ha il rarissimo potere di far scomparire dal campo le avversarie di turno. Le malcapitate non possono far altro che provare ad arginare i suoi colpi e a rimanere in partita per un periodo di tempo necessario quantomeno ad evitare la figuraccia. Ecco perché quando qualcuno riesce a renderle la vita difficile, naturalmente senza riuscire a scongiurare un suo successo, riesce anche a catturare l’attenzione e l’ammirazione di tutti gli appassionati di tennis. È proprio quello che è successo a Garbine Muguruza, artefice di una grande prestazione nella finale di sabato pomeriggio che le ha permesso di giocare quasi alla pari con la grande campionessa. La sconfitta per 4-6 4-6, durante la quale la Williams è stata spesso messa in difficoltà, le ha permesso di essere considerata come la possibile dominatrice delle classifiche mondiali negli anni a venire. La sua giovane età e il suo tennis solido in effetti le permettono di essere una delle più importanti promesse del panorama femminile e arrivare a giocare una finale sul campo centrale del torneo più famoso al mondo alla tenera età di 21 anni non è certamente da tutti.

Il futuro dunque è probabilmente nelle mani della giovane spagnola nata a Caracas, ma il presente è certamente di Serena Williams. Nel breve termine infatti nessuno appare in grado di riuscire ad arginare il suo dominio e i tanti record che ancora le mancano attendono solamente di essere abbattutti, per consacrarla definitivamente come la giocatrice più forte della storia del tennis.

di Giovanni Fabbri

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *