Roger Federer da sogno. Il titolo di Brisbane vale 1000 vittorie

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 6 Seconds
Roger Federer
Roger Federer

Non trascorre anno in cui Roger Federer non si renda artefice della rottura di un record, quest’anno, proprio all’inizio della stagione ATP, è riuscito a centrarne uno davvero importante: il raggiungimento delle 1000 vittorie, primato di cui per ora, solamente due leggende quali Jimmy Connors e Ivan Lendl (rispettivamente 1253 e 1071 vittorie) potevano vantarsi.

Il tragitto verso la finale del Brisbane International, torneo australiano del circuito ATP 250, è stato piuttosto semplice per Re Roger. Anche se  la partenza, a dire il vero è stata un po’ in sordina, ma dopo aver eliminato al debutto l’austriaco Millman, concedendo anche il primo set, si è ripetuto poi senza problemi contro  l’australiano James Duckworth in soli 39 minuti mentre in semifinale si è trovato a dare una lezione al bulgaro Grigor Dimitrov (6-2 6-2), questa volta i minuti sono saliti a 53.

In finale la storia è cambiata sensibilmente contro Milos Raonic, il tennista canadese ha messo alla prova il tennis dello svizzero che dopo aver portato agilmente a casa il primo set con il punteggio di 6-4 ha avuto uno stop nel secondo set, dove dopo aver conquistato un break all’inizio ha subito immediatamente la rimonta di Raonic per il 2-2, rimonta durata sino al tie-break per il set, vinto dal gigante guidato da Ivan Ljubicic. Nel terzo set Raonic ha continuato con un tennis molto sostanzioso, ma senza capitalizzare nelle occasioni migliori, così Federer nel decimo game è riuscito a strappare il break decisivo, portando poi il match a conclusione con un altro 6-4, poco più di due ore per assicurarsi la vittoria del torneo, che l’anno scorso gli era stata negata dal beniamino di casa, Lleyton Hewitt.

Federer ha commentato poi con grande entusiasmo la millesima vittoria, affermando durante la premiazione di non aver mai tenuto conto delle vittorie che lo portavano a cifra tonda, affermando però che la millesima vittoria ha tutt’altro sapore, non fosse altro perché come dichiarato “soltanto per contare fino a mille ci vuole un po’ di tempo“. L’incredibile tabellino di marcia di Federer dice che da quella prima vittoria del 1998 sono passati 83 titoli Atp vinti, 17 titoli del Grand Slam, 3o2 settimane in prima posizione nel ranking ATP (di cui 237 di fila, altro record) e, per l’appunto, 1000 match vinti, con le ultime 15 stagioni passate portando a casa almeno un torneo.

Federer è ora carico per il primo torneo Grand Slam della stagione, quello di Melbourne; a Jimmy Connors sono voluti 26 anni di carriera per conquistare quei 1253 match, chissà se Roger riuscirà ad eguagliare e magari a superare anche questo record.

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles