Twitter e PA: come twittano le città italiane?

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 2 Seconds

social-media-communication-linchi-kwok-blogIl rapporto tra cittadini e Pubblica Amministrazione ha intrapreso un percorso che dovrebbe portare ad una maggiore trasparenza, semplificazione, dunque una strada che va nella direzione dell’innovazione. Elemento imprescindibile di questa fase sono sicuramente le nuove tecnologie, con i social network che evidentemente offrono delle opportunità per attivare nuove forme di relazioni tra pubbliche amministrazioni e cittadini.

Tra questi Twitter rappresenta uno strumento che se utilizzato in maniera adeguata porterebbe dei grandi benefici, una sfida dunque per le amministrazioni che non possono più rimandare il confronto con i nuovi scenari che gli si aprono davanti.

Secondo la ricerca realizzata da Forum Pa (grazie al supporto e al contributo di Giovanni Arata, autore delle ricerche #TwitterPA e #Facebookpa, realizzata analizzando i dati di twitonomy.com) il 57% dei capoluoghi di provincia italiani possiede un account su Twitter. Per osservare il modo in cui viene usato il social network, Forum Pa, ha utilizzato diversi criteri: rapporto tra followers e popolazione, utilizzo delle mentions (@) e dei link nei tweets, successo di ogni singolo tweet, quest’ultimo calcolato sul numero di volte che viene retwittato.

Dalla ricerca si evince che Torino è la città che utilizza Twitter in maniera più efficace, seguita da Milano, Roma, Napoli, Firenze e Palermo.

Naturalmente essere presenti in modo attivo sui social network offre molte opportunità e allo stesso tempo prevede un cambiamento culturale nel modo di relazionarsi con il cittadino, con il quale deve esserci capacità di ascolto, di dialogo. Dinamiche che non si risolvono solo nella presenza all’interno di un social network ma che prevedevo l’effettiva partecipazione delle amministrazioni che in questo modo possono costruire un rapporto di maggiore fiducia con i cittadini. In questo senso concetti come trasparenza, collaborazione, dialogo dovrebbero assumere un posto centrale nell’agire delle amministrazioni.

Vediamo ora alcuni dati: Torino è la città con più followers, seguita da Milano e Roma. Bologna si afferma invece come la prima città per tweet giornalieri con una media di 24 tweet al giorno. Seguono Parma con circa 18 tweet e Roma con una media di 17,11. Lecce (0,04 tweet al giorno) e Teramo (0,01 tweet) sono tra le città che tweettano di meno.

La città che utilizza più mentions per tweet è Torino con una media di 0,85, affermandosi così come la città che si relaziona maggiormente. Seguono Milano e Pistoia (0,76). Altro dato interessante riguarda il numero percentuale di retweet, con Palermo che si piazza al primo posto con l’80%, con subito alle sue spalle Torino (74,24%) e Roma (66,38%).

(di Tiziano Aceti)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles