WTCC – Moscow raceway, ancora dominio Citroen ma la Honda si avvicina

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minute, 5 Second

di Francesco Galati

Ancora una volta in questo mondiale WTCC due Citroen chiudono sul gradino più alto sia in gara 1 sia in gara 2. Siamo a Mosca ma la vera sorpresa viene dalla vittoria in gara 2 del pilota cinese Ma Qing Hua, che a bordo della sua C-Elyseè non si limita a debuttare e a vincere, bensì regala anche alla Cina la prima vittoria in un campionato FIA.

Come speso capita, quello che era una sorpresa di questo mondiale, Josè Maria Lopez, conquista la pole position durante le qualifiche di sabato, seguito da un indiavolato Gabriele Tarquini e ancora a seguire l’ottimo Thiago Monteiro. Dietro Loeb in quarta posizione e Muller in sesta; sembra poi che finalmente il team Honda stia riuscendo a colmare almeno in parte il gap incredibile di inizio stagione che la Citroen era riuscita a mettere rispetto a tutti gli altri, ma veniamo alle gare.

Gara 1 – Nella prima sessione di gara il primo posto rimane saldamente nelle mani dell’argentino Lopez che partito in prima posizione riesce a mantenere un ragguardevole vantaggio su tutti gli inseguitori, Tarquini e Loeb ingaggiano un aspro duello che però alla fine vede il pilota italiano prevalere e conquistare il secondo posto, Loeb è costretto a rimanere in terza posizione mai troppo insidiato visto lo scontro avvenuto per la quarta posizione in cui nel duello tra Chilton e Muller vede “trionfare” il francese proprio all’ultima curva.

Gara 2 – Qui invece ecco confezionarsi la grande sorpresa. Il cinese Ma Qing Hua sfrutta l’errore grossolano del team Chevrolet di Hugo Valente, che dopo un brutto incidente col compagno di squadra in gara 1 rischiava di non riuscire a partire dalla prima posizione. Tutto risolto, contro ogni aspettativa, ma i meccanici dimenticano di togliere l’auto dai cavalletti nel tempo previsto e quindi scatta il drive trough. Bravissimo ad approfittarne è quindi il pilota cinese che sorpassa Michelsiz e si porta in prima posizione per una vittoria storica. Lopez finisce fuori a causa dello spegnimento della vettura in partenza, gara spettacolare per Muller che riesce a portarsi sul secondo gradino del podio seguito da un ottimo Bennani che riesce a tenere a bada l’olandese Coronel, Loeb, invece, costretto ad accontentarsi della quinta posizione.

A due settimane dalla sempre emozionante gara belga sul circuito di Spa-Francorchamps la classifica rimane invariata: i tre piloti ufficiali Citroen si danno battaglia e in 58  punti troviamo Lopez (208) Muller (168) Loeb (161), seguono Monteiro (105) e Tarquini (96).

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles