WTCC – Le Citoren, zavorrate, mostrano qualche debolezza. Lopez sempre in testa nel mondiale

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minute, 7 Second

di Francesco Galati

Weekend insolito quello appena trascorsa all’Hungaroring in Ungheria. Nel mondiale turismo, dopo la decisione della federazione di appesantire le velocissime C-Elyseé con 60kg di zavorra, le Citroen hanno dimostrato qualche  minima debolezza, benché principalmente accusata nelle gare piuttosto che durante le qualifiche.

Sabato la pole position è stata conquistata dal Yvan Muller, dopo quella “rimediata” la settimana trascorsa in Francia a causa della penalizzazione ai danni dei compagni di team. Seguono Lopez e Loeb, poi le ottime Honda di Monteiro e Tarquini, grosso balzo avanti per la scuderia nipponica che però nelle qualifiche continua a perdere quasi mezzo secondo a giro rispetto alla casa francese.

Gara 1 – Le gare di questo weekend non hanno regalato grandi emozioni, Muller mantiene il primo posto senza grandi problemi seguito dal compagno Lopez che parte e arriva in seconda posizione. Altra storia invece la gara di un Loeb che è sembrato essere fuori forma, partenza sotto tono che lo costringe a scendere in settima posizione senza riuscire a recuperare il distacco accumulato ai danni di Monteiro, Tarquini Bennani e Michelisz seguito poi dalla Chevrolet di Coronel e dell’ottimo Morbidelli; gara molto “rilassata” pochi sorpassi e quindi poca adrenalina.

Gara 2 – Adrenalina che invece non è mancata all’italiano Morbidelli su Chevrolet che negando per la prima volta in 4 gare il podio alla C-Elyseé riesce a chiudere in prima posizione dopo un ottimo sorpasso in partenza fatto ai danni di Valente, costretto a cedere il passo sulla pit lane anche a Monteiro. Lopez e Yvan Muller non riescono a portare le loro Citrò, zavorrate di 60 kg,  più avanti del quinto e sesto posto anche a causa di un Coronel “ingombrante” che è riuscito a mantenere la posizione. Ottavo Gabriele Tarquini che in gara due non riesce a sfruttare appieno le potenzialità della sua Honda Civic, dietro di lui Sebastian Loeb che perde terreno rispetto ai due compagni di squadra nella classifica piloti. Una menzione va a Tiago Monteiro che riesce a conquistare per due volte un posto sul podio.

Manca soltanto una settimana all’appuntamento sul circuito dello Slovakia Ring, chissà se Loeb riuscirà – come i suoi compagni hanno già in parte fatto – a recuperare il gap inflitto dalla Federazione, nel frattempo la Citroen resta saldamente in testa al mondiale costruttori con 91pt. di vantaggio sulla Honda seguita dalla Lada.

Classifica piloti:

LÓPEZ José María115 pt., MULLER Yvan105 pt., LOEB Sébastien84 pt., MONTEIRO Tiago65 pt., TARQUINI Gabriele48 pt.,VALENTE Hugo47 pt.,MORBIDELLI Gianni37 pt.,CHILTON Tom36 pt.,BENNANI Mehdi26 pt., MICHELISZ Norbert23 pt.

 

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles