WTCC – Le Citoren, zavorrate, mostrano qualche debolezza. Lopez sempre in testa nel mondiale

di Francesco Galati

Weekend insolito quello appena trascorsa all’Hungaroring in Ungheria. Nel mondiale turismo, dopo la decisione della federazione di appesantire le velocissime C-Elyseé con 60kg di zavorra, le Citroen hanno dimostrato qualche  minima debolezza, benché principalmente accusata nelle gare piuttosto che durante le qualifiche.

Sabato la pole position è stata conquistata dal Yvan Muller, dopo quella “rimediata” la settimana trascorsa in Francia a causa della penalizzazione ai danni dei compagni di team. Seguono Lopez e Loeb, poi le ottime Honda di Monteiro e Tarquini, grosso balzo avanti per la scuderia nipponica che però nelle qualifiche continua a perdere quasi mezzo secondo a giro rispetto alla casa francese.

Gara 1 – Le gare di questo weekend non hanno regalato grandi emozioni, Muller mantiene il primo posto senza grandi problemi seguito dal compagno Lopez che parte e arriva in seconda posizione. Altra storia invece la gara di un Loeb che è sembrato essere fuori forma, partenza sotto tono che lo costringe a scendere in settima posizione senza riuscire a recuperare il distacco accumulato ai danni di Monteiro, Tarquini Bennani e Michelisz seguito poi dalla Chevrolet di Coronel e dell’ottimo Morbidelli; gara molto “rilassata” pochi sorpassi e quindi poca adrenalina.

Gara 2 – Adrenalina che invece non è mancata all’italiano Morbidelli su Chevrolet che negando per la prima volta in 4 gare il podio alla C-Elyseé riesce a chiudere in prima posizione dopo un ottimo sorpasso in partenza fatto ai danni di Valente, costretto a cedere il passo sulla pit lane anche a Monteiro. Lopez e Yvan Muller non riescono a portare le loro Citrò, zavorrate di 60 kg,  più avanti del quinto e sesto posto anche a causa di un Coronel “ingombrante” che è riuscito a mantenere la posizione. Ottavo Gabriele Tarquini che in gara due non riesce a sfruttare appieno le potenzialità della sua Honda Civic, dietro di lui Sebastian Loeb che perde terreno rispetto ai due compagni di squadra nella classifica piloti. Una menzione va a Tiago Monteiro che riesce a conquistare per due volte un posto sul podio.

Manca soltanto una settimana all’appuntamento sul circuito dello Slovakia Ring, chissà se Loeb riuscirà – come i suoi compagni hanno già in parte fatto – a recuperare il gap inflitto dalla Federazione, nel frattempo la Citroen resta saldamente in testa al mondiale costruttori con 91pt. di vantaggio sulla Honda seguita dalla Lada.

Classifica piloti:

LÓPEZ José María115 pt., MULLER Yvan105 pt., LOEB Sébastien84 pt., MONTEIRO Tiago65 pt., TARQUINI Gabriele48 pt.,VALENTE Hugo47 pt.,MORBIDELLI Gianni37 pt.,CHILTON Tom36 pt.,BENNANI Mehdi26 pt., MICHELISZ Norbert23 pt.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *