Roma, calcio e mondo dell’immigrazione si incontrano nel derby delle vecchie glorie

Foto_Spalti bimbiQuesta mattina, presso il Centro Ginnico Sportivo dei Vigili del Fuoco di Capannelle, è andato in scena l’evento che ha visto coinvolti le ex glorie delle due squadre romane. L’evento ha riscosso l’importante partecipazione dei bambini che in più di 300 hanno risposto presente all’appello. Unire il divertimento con l’aspetto sociale, è stato questo l’importante obiettivo della manifestazione: calcio e mondo dell’immigrazione insieme, vista la presenza di atleti provenienti dall’Ecuador, dalla Nigeria, dal Senegal e dalla Romania  oltre, ovviamente, ai padroni di casa dei Vigili del Fuoco. Tra i big biancocelesti presenti Stefano Fiore, Pino Wilson, Cristiano Bergodi e Dario Marcolin, tra i giallorossi in evidenza il campione d’Italia 1982, Odoacre Chierico, a dare il calcio d’inizio uno che di presentazioni non ne ha bisogno il golden boy Gianni Rivera; per gli amanti della cronaca la partita si è conclusa per la gioia di tutti 3 a 3.

L’evento, che è stato organizzato dal Centro per la Medicina e il Management dello Sport dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, in collaborazione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ed è inserito nel più ampio contesto delle giornate del dialogo religioso e culturale, promosse dall’Associazione Karol Wojtyla, ha avuto  la vicinanza delle autorità. Luca Pancalli, Assessore con delega alle politiche dello sport e alla qualità della vita, che così si è espresso: “Sono felice di vedere così tanti bambini tra il pubblico. Grazie all’Associazione Karol Wojtyla per il costante impegno. Rappresenta la sintesi di quello che io credo debba essere lo sport: sana competizione ed integrazione. In bocca al lupo a tutti, ma soprattutto a chi è in campo adesso”. Presente anche Sua Eccellenza Giuseppe Marciante, Vescovo della Diocesi di Roma e Silvia Natali, Assessore con delega allo sviluppo locale, turismo e sport del VII Municipio.

L’evento ha, inoltre, toccato un altro tema importante vista la presenza di SalvabebèSalvamamme. Onlus che, da oltre quindici anni, interviene nei momenti cruciali dell’abbandono e della solitudine delle mamme e delle famiglie in condizioni di grave disagio socio-economico.

Vedi galleria fotografica dell’evento

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *