BASKET. Milano batte Siena, Cantù-Brindisi da sole in testa

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 18 Seconds

Si è giocata l’ultima giornata del girone di andata di Serie A, la giornata che ha delineato il quadro delle Final Eight di Coppa Italia.

Tutti gli occhi erano ovviamente puntati al Foro di Milano, dove per  il posticipo scendevano in campo Olimpia e Montepaschi.  Dopo un avvio equilibrato i padroni di casa hanno preso le distanze nel terzo periodo: il risultato finale di 66-56 è poi frutto soprattutto dei 20 punti di Langford. La curiosità era anche per la prima di Daniel Hackett e David Moss contro la loro ex squadra. Danny boy ha chiuso con 8 punti in 32 minuti di gioco, Moss invece ha sofferto meno l’ex squadra chiudendo con 16 punti. Per la Montepaschi niente da fare nonostante le buone prove di Haynes, Hunter e Carter. I campioni d’Italia perdono così il primato e si fanno raggiungere al terzo posto proprio da Milano e dell’Acea Roma.

Al primo posto c’è quindi lo strano duo Brindisi-Cantù che girano la boa di metà stagione a quota 22 punti. Proprio l’Enel è stata grande protagonista di giornata sconfiggendo il Banco di Sardegna Sassari per 89-80. La capolista si è imposta con qualche sofferenza di troppo visto il dominio esercitato per larghi tratti della gara. Il passaggio a vuoto nel terzo quarto aveva, infatti, fatto rientrare prepotentemente Sassari in partita, fino al definitivo parziale di 11 a 0 piazzato nel quarto che ha chiuso la partita per i padroni di casa. Sugli scudi per l’Enel Lewis (22 punti) e Dyson 17 punti, per gli ospiti Caleb Green (18 punti) e Drake Diener (19 punti).

Vince, ovviamente, anche l’altra capolista Cantù che espugna la FuturShow Arena di Bologna. L’undicesima vittoria porta le firme di Uter e Jenkins 18, Ragland 15, Aradori 13; per Bologna, con la sconfitta ufficialmente fuori dalle Final Eight di Coppa Italia, non è bastata la prova di Hardy che ha chiuso con 17 punti. Importantissima la vittoria per l’Umana Venezia che al Talercio distrugge Pesaro per 89-65, ma soprattutto strappa l’ultimo biglietto disponibile per andare a giocarsi le Final Eight. Sugli scudi Smith, Easley e Linhart che anno realizzato 56 punti. Bella vittoria anche per Roma che sconfiggendo Varese in trasferta per 78 a 86 si rialza dalla sconfitta della settimana scorsa e aggancia Siena e Milano al terzo posto. Varese si conferma la più grande delusione della stagione incassando la nona sconfitta. Fondamentali per l’Acea i 22 punti di Baron, i 19 di Taylor e i 17 di Hosley . Ai padroni di casa non sono bastati Banks (16 punti) e Polonara (14). In fondo nello scontro salvezza vittoria per Cremona che ha espugnato Montegranaro 90-95 grazie ai 50 punti del duo Jackson-Woodside. Vittoria casalinga per Caserta che ha sconfitto Pistoia per 80 a 74. Nell’anticipo di sabato vittoria casalinga per Reggio Emilia che ha sconfitto 96 a 73 Avellino.

Quadro completo delle Final Eight:

Brindisi-Venezia

Milano-Sassari

Siena-Roma

Cantù-Reggio Emilia

Cristiano Checchi 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles