Serie B, 20.ma giornata: Empoli ko in casa, il Palermo si riprende la vetta. Vince ancora il Pescara

Festa di Santo Stefano indigesta per l’Empoli, caduto in casa contro il Cittadella e scavalcato al comando della classifica dal Palermo, giustiziere di una Ternana bella ma sprecona.

Inaspettata ma meritata la sconfitta dellEmpoli che il Cittadella ha trafitto con un gol dell’ex di turno Coralli (33 reti in azzurro nei due anni vissuti in Toscana), mentre il Palermo fa sua la gara contro la Ternana grazie ad una rete del terzino Morganella, ma dopo aver rischiato tantissimo: almeno 4 le palle gol che gli umbri hanno infatti fallito prima di capitolare davanti al gol del difensore svizzero dei siciliani. La panchina del tecnico Toscano resta in bilico, ma almeno le fere hanno mostrato volontà e vivacità, anche se la classifica resta pericolosa. Al terzo posto piomba lo scatenato Pescara di Marino che a Modena coglie il quinto successo consecutivo (1-0 firmato da Ragusa) e mette nei guai i canarini ed il loro allenatore Novellino, costretto alla resa per la quinta giornata di fila. Il Pescara aggancia così in terza posizione l’Avellino, uscito da Reggio Calabria con un punto tutto sommato accettabile, mentre i calabresi di Atzori sono sempre più disperati in fondo alla classifica: penultimo posto, salvezza lontanissima, peggio di loro solo la Juve Stabia, ko in casa contro un Brescia ridotto pure in dieci uomini per gran parte della partita. Grande protagonista della ventesima giornata è lo Spezia che centra il secondo successo consecutivo andando a vincere a Bari per 2-1; per Devis Mangia bottino pieno da quando siede sulla panchina ligure: due gare e altrettante vittorie, mentre tempi cupi per il suo dirimpettaio di giornata, il tecnico dei pugliesi Alberti, ora davvero a rischio esonero dal momento che i galletti sono sempre in piena zona pericolo. Sempre più nera anche la crisi del Lanciano che perde ancora, travolto in casa da un Carpi in salute: 3-1 per gli emiliani, autori di una prestazione magistrale. Cade il Crotone a Trapani, regalando ai siciliani una posizione di metà classifica che rende più tranquillo l’ambiente granata. Lo 0-0 fra Latina e Cesena non fa che confermare il momento di appannamento per entrambe le compagini, sempre ai margini della zona playoff. Il 2-2 fra Padova e Spezia, invece, non serve a nessuno: i veneti restano soli al terz’ultimo posto, i toscani continuano a fallire l’aggancio alle posizioni che conducono agli spareggi promozione. Rinviata, infine, Varese-Novara a causa del maltempo; rinviata a chissà quando, un triste ritornello, quello dei matches posticipati o sospesi, e poi recuperati secoli dopo, che va in scena solo e soltanto nel nostro paese, rendendo monche le classifiche ed alterati i campionati.

Classifica marcatori: restano in testa Pavoletti (Varese) e Mancosu (Trapani) con 13 reti, sale a 12 Caracciolo (Brescia) che sopravanza Tavano (Empoli) fermo a quota 11.

La serie B non si ferma: ultimo turno dell’anno domenica 29, poi la lunga pausa invernale.

Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *