Basket. Serie A: Bologna batte Milano, Sassari asfalta Varese. Si rialza la Virtus Roma

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minute, 36 Second

Sono 3, in attesa del match di questa sera tra Siena e Venezia, le squadre in testa alla classifica di Serie A di basket. I riflettori nel pomeriggio ovviamente erano tutti puntati sull’Unipol Arena dove Bologna si è imposta sull’Olimpia Milano per 79 a 71. Per Bologna è stata la seconda vittoria consecutiva, mentre gli uomini di Banchi hanno interrotto dopo 3 vittorie la striscia positiva. È stata una vittoria importante che Bologna ha ottenuto dominando sotto canestro, portando a casa 38 rimbalzi contro 32, di cui 14 offensivi. Mattatore come spesso capita è stato Walsh che dalla panchina è autore di 15 punti e 8 rimbalzi. Per Milano non sono bastati i 20 punti di Langford e i 9 di Gentile, qualche minuto anche per il nuovo acquisto, Lawal, ex della Virtus Roma dei sogni dello scorso anno.

In testa, insieme a Bologna, ci sono anche Brindisi e Cantù. I primi si sono imposti nella volata finale contro Reggio Emilia per 72 – 71. La terza vittoria di fila di Brindisi porta la firma soprattutto di Delroy James autore di 18 punti e di Lewis che ha portato in dote 16 punti. La vittoria è stata comunque questione di tripla, quella sbagliata da Coby Karl sulla sirena poteva valere la vittoria esterna, invece per Reggio Emilia non sono bastati i 23 punti di James White. Terza vittoria di fila anche per Cantù che si è imposta nella sfida casalinga contro Avellino per 74-67. Importante la prestazione di Joe Ragland che ha realizzato 24 punti, seguito dagli 11 di Aradori. I 16 di Richardson e i 19 di Dean non hanno impedito ad Avellino di cadere per la seconda volta consecutiva.

Dopo due sconfitte di fila, entrambe sul filo di lana, è tornata al successo la Virtus Roma (unica in grado di vincere in trasferta) che è passata a Caserta per 63 a 68. Protagonisti Bobby Jones autore di 20 punti e Baron che ha realizzato 15 punti; brutto periodo per Caserta che dopo la partenza con 2 vittorie sue 2 è incappata nella terza sconfitta di fila. Si risolleva Montegranaro che centra, in casa, la seconda vittoria del suo campionato imponendosi nel derby delle Marche contro Pesaro per 95 a 90. La partita è stata molto combattuta e ha avuto tra i protagonisti Collins e Mayo, per Montegranaro, autori di 25 e 6 rimbalzi il primo e 21 punti il secondo. Pesaro ha lottato fino alla fine ma è arrivata un’altra sconfitta dopo quella pesante di Siena, tutto ciò nonostante aver mandato 6 uomini in doppia cifra. L’ultima, per ordine temporale, è il posticipo in cui Sassari ha praticamente asfaltato la resistenza della Cimberio Varese: il punteggio dice 105 a 75 per i padroni di casa. Vero e proprio fattore della partita la stratosferica prestazione di Green che è stato capace di realizzare 45 punti, scavando con 11 punti di fila il solco che ha spezzato definitivamente la partita in favore dei padroni di casa. Per gli ospiti inutili i 16 punti di Andrea De Nicolao e i 15 da Ebi Ere.

Cristiano Checchi 

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles