Tennis, Serena Williams vince il suo quarto Wta Championships. Delude la coppia Errani-Vinci

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 6 Seconds

Serena Williams si conferma la giocatrice di tennis più forte del mondo. Con una sola partita, quella di ieri contro la cinese Na Li, la statunitense ha vinto per la quarta volta in carriera il Masters Wta, centrato il settantottesimo successo della stagione (contro le sole 4 le sconfitte) e raggiunto i 12.385.572 di dollari vinti in un anno.

Numeri da regina indiscussa, da leggenda del tennis femminile. Il match di ieri non è però stato una passeggiata di salute, l’americana ha ceduto subito due break evidenziando anche un’insolita insicurezza al servizio. La Na Li di contro è stata perfetta, strordinario per concretezza il suo rovescio incrociato e primo set in cascina per 6-2. La risposta di Serena però non si è fatta attendere, il 3-0 in suo favore in apertura di secondo set le ha permesso di chiudere la seconda frazione di gara per 6-3. Nel terzo e decisivo parziale la statunitense è poi tornata ad essere la giocatrice che tutti conoscono. Contro la ritrovata potenza al servizio e nei colpi di rimbalzo la cinese non ha potuto fare altro che arrendersi senza vincere un solo game, un 6-0 che equivale ad un punto esclamativo sulla partita e sulla stagione tennistica femminile. Per il momento la statunitense non ha avversarie in grado di impensierirla, la Sharapova è tormentata dai problemi fisici e non riesce ad essere competitiva come le accadeva solo qualche mese fa, la Azarenka sembra non poter trovare una continuità di rendimento importante e la Na Li, da oggi numero tre del mondo, è stata sconfitta in una giornata in cui Serena non ha giocato il suo miglior tennis.

Sara Errani, unica italiana tra le prime otto del mondo e dunque qualificata per il torneo di Istanbul, si è dovuta arrendere al primo turno. Nel girone eliminatorio Sarita ha perso le prime due partite contro la Azarenka e contro la finalista Na Li, vincendo invece l’ultimo incontro, ininfluente per la qualificazione, contro la Jankovic. Le maggiori speranze per il tennis azzurro erano però riposte nel torneo di doppio. Le azzurre Errani-Vinci, teste di serie numero uno, avevano tutte le carte in regola per centrare un successo che sarebbe stato storico. Le nostre atlete invece si sono arrese ancora una volta in semifinale, così come accadde lo scorso anno, sconfitte dalle russe Makarova e Vesnina per 4-6, 7-5, 7-6. Sfortunata la prestazione di Sara e Roberta che però non hanno neanche il tempo di piangersi addosso, ora bisogna concentrarsi sulla Fed Cup che potrebbe diventare la lieta conclusione di una stagione comunque molto positiva.

di Giovanni Fabbri 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles