Eurocalcio. Al Barcellona il “Clasico”. In Bundes tutte vittoriose le prime della classe, solo pareggio per il Psg

Print Friendly, PDF & Email
Read Time4 Minutes, 3 Seconds

Liga – Al Camp Nou si è giocato il derby di Spagna tra Barcellona e Real Madrid. Ancelotti cerca la formazione anti Barcellona, schiera Sergio Ramos davanti la difesa e opta per un attacco senza prima punta. La scelta di Ancelotti si rivela inefficace, il Barcellona infatti gioca un gran primo tempo e sblocca il risultato al 19′ grazie alla velocità e alla tecnica di Neymar, nonostante Messi non sia al massimo della forma il Barcellona riesce a schiacciare per tutto il primo tempo gli ospiti. Nel secondo tempo Ancelotti toglie un incolore Bale per Benzema, la tanto attesa punta che è sembrata mancare al Real per tutto il match. I meccanismi di gioco del Real riprendono a funzionare, al 70′ Ronaldo cade in area di rigore spinto da Mascherano, l’arbitro non concede un calcio di rigore piuttosto netto. Il Real gioca meglio, è Benzema al 72′ a colpire una traversa incredibile. Gli undici di Ancelotti si sbilanciano in avanti per cercare il pareggio è vengono puniti dal duo Neymar-Sanchez, il brasiliano serve il cileno che si arresta e realizza un pallonetto delizioso, è il raddoppio per il Barcellona. A tempo scaduto arriva la rete per il Real Madrid, la segna Jese, ma è ormai troppo tardi, il classico va al Barcellona. Tiene il passo della capolista l’Atletico Madrid che nel posticipo disintegra 5 a 0 il Betis Siviglia, da segnare il ritorno al gol di David Villa. Negli altri match di sabato, tracollo del Malaga alla Rosaleda, i padroni di casa vengono sconfitti per 0 a 5, doppietta di Lopez, reti di Fernandez, Nolito e Charles. L’Elche perde in casa contro il Granada, per 0 a 1, rete al 26′ di Iturra. Il Levante vince in casa contro l’Espanyol per 3 a 0, doppietta di El Zhar e rete di Baba. Nell’unico match di venerdì il Rayo Vallecano perde in casa contro il Valladolid, 0 a 3. Nei match di domenica al Pizjuan, il Siviglia batte l’Osasuna, 2 a 1.

Bundesliga – In Germania vincono le prime della classe: Bayern, Borussia e Bayer. Il Bayern fatica in casa contro l’Hertha Berlino, complici gli infortuni di Robben e Kroos. L’uomo di Guardiola è Mario Mandzuckic che appena entrato sigla la doppietta. Il Bayern è partito sotto e ha dovuto rimontare un match difficile merito di un Hertha attento e baldanzoso. Goetze segna il terzo gol per il Bayern per il 3 a 2 finale, l’ex Borussia sfrutta un cross che arriva dalla destra e buggera il distratto portiere dell’Hertha. Gli uomini di Klopp sono attesi nella difficile sfida dell’AufSchalke Arena per il derby della Ruhr. Parte subito forte il Borussia che passa in vantaggio con l’ex Milan, Aubameyang, bell’azione ispirata da Mkhitaryan e Reus che confezionano l’assiste per l’attaccante gabonese. Al 28′ Boateng avrebbe la palla del pareggio, il ghanese si presenta sul dischetto ma si fa parare da Weidenfeller. Al 51′ c’è il raddoppio del Dortmund con Sahin, servito nuovamente dal migliore in campo, l’armeno Mkhitaryan. Lo Schalke accorcia le distanze al 62′ con Meyer. A 20 minuti dal termine Klopp sfodera l’asso nella manica, sostituisce Aubameyang per Blaszczykowsi, è proprio il polacco a segnare il gol che chiude il match, servito magistralmente da Mkhitaryan. Al BayArena vince il Leverkusen in rimonta, 2 a 1 ai danni dell’Augsburg. Negli altri match di sabato vince il Wolfsburg in casa contro il Werder Brema per 3 a 0. Il Mainz 05 vince in casa contro l’Eintracht Braunschweig per 2 a 0. L’Hannover 96 perde in casa contro l’Hoffenheim per 1 a 4. Nell’unico match di venerdì pareggio tra Stoccarda e Norimberga, 1 a 1. Nei match di domenica l’Amburgo vince in trasferta contro il Friburgo, 0 a 3.

Ligue 1 – Al Louis II il Monaco di Ranieri ospita un Lione in piena crisi di risultati. I monegaschi partono forte con il doppio vantaggio firmato Obbadi e Falcao. Il Lione riesce a rispondere solo con il gol di Gomis al 62′. I monegaschi non mollano e continuano così a stare con il fiato sul collo del Psg. I campioni in carica invece, nel posticipo, si salvano solo al 94 con Matuidi dopo aver subito per 60 minuti il Saint Etienne. Il doppio vantaggio dei padroni di casa è cancellato dal gol di Cavani e da quello come detto in extremis di Matuidi, ad aiutare la squadra di Blanc anche un espulsione dubbia combinata al Saint Etienne che ha aperto la strada ai parigini per la rimonta. Negli altri match di domenica il Bordeaux batte il Montpellier per 2 a 0. Nell’anticipo di Venerdì il Lille vince in trasferta contro il Nantes , grazie alla rete di Roux al 41′ e si lancia così al terzo posto, alle spalle delle regine multimilionarie Monaco e PSG. Nei match di sabato, il Bastia vince in casa contro il Nizza, 1 a 0, rete di Squillaci al 36′. Il Marsiglia cade al Vèlodrome contro lo Stade de Reims, 2 a 3. Il Tolosa crolla in casa, 0 a 5 contro il Rennes. Il Valenciennes perde per 0 a 1 contro l’Evian. Vince il Lorient contro il Sochaux, 2 a 1, stesso risultato tra Guingamp e Ajaccio.

di Lorenzo Centioni

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles