Coppa Davis, la finale sarà tra la Serbia di Djokovic e la Repubblica Ceca di Berdych

La Repubblica Ceca e la Serbia del tennis possono finalmente festeggiare l’approdo alla finale della Coppa Davis. Sicuramente più convincente il successo ottenuto dai cechi che si sono imposti sull’Argentina per 3-2, stesso punteggio ottenuto dai loro prossimi avversari, con la differenza che Berdych e compagni hanno giocato praticamente due amichevoli dopo il 3-0 iniziale rifilato ai sudamericani.

Decisivi, oltre al doppio, i punti ottenuti subito proprio da Berdych e Stepanek, che hanno reso gli ultimi due incontri non più di una semplice passerella per gli uomini di casa che così, a partire dal prossimo 15 novembre, potranno difendere il titolo conquistato lo scorso anno.

Grande fatica invece per la Serbia del numero uno del mondo (ancora per qualche settimana) Novak Djokovic. Dopo essere andati in svantaggio per 2-1 contro il Canada, i serbi hanno potuto festeggiare la vittoria grazie ai successi decisivi dei loro migliori tennisti. Nole si è imposto in 3 rapidi set (7-5, 6-2 6-2) sul gran battitore Milos Raonic, più sofferto invece l’incontro finale di Janko Tipsarevic che ha dovuto sudare più del previsto per battere l’altro giovane talento canadese Pospisil. Il numero due di Serbia, numero 23 del mondo, ha vinto il primo set al tiebreak, il secondo per 6-2 e si è trovato a condurre per 5-2 nel terzo. Proprio quando il canadese sembrava alle corde però il serbo ha avuto un’esitazione di troppo che ha finito per dare nuova energia al giovane avversario. In pochi minuti si è arrivati sul punteggio di sei giochi pari. Il tiebreak alla fine ha però consegnato l’incontro e il pass per la grande finale alla Serbia che contro la Repubblica Ceca dovrà essere brava a sfruttare il fattore campo.

La finale si giocherà infatti a casa di Nole e compagni, certamente un buon punto di partenza per provare a conquistare la tanto agognata insalatiera e ripetere l’unico successo ottenuto nel 2010. Per quanto riguarda i play off da segnalare la vittoria della Spagna di Nadal, protagonista nella vittoria che ha regalato ai suoi il punto decisivo contro l’Ucraina, e quella della Gran Bretagna contro la temibile Croazia, decisivo in questo caso l’altro grande big Andy Murray.

di Giovanni Fabbri

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *