Tennis. Coppa Davis, il Canada avanti 2-1 contro l’Italia. L’ultima speranza è Seppi

Vancouver – Seconda giornata amara per gli azzurri in Coppa Davis. Una patita dura, difficile che poteva valere il secondo punto è andata invece al Canada che ora è con un piede in semifinale. Toccherà a Seppi cercare l’impresa contro Milos Raonic.

La partita – L’inizio gara per il duo Bracciali – Fognini è traumatico. Ventisette minuti e il primo set è già roba canadese. I due azzurri, che comunque avevano già giocato in coppia anche se non in Davis, sono assolutamente fuori partita. Dall’altra parte delle rete Nestor e Pospisil sono invece perfetti. Perso 6-3 il primo il secondo è andato 6-4 sempre ai canadesi, stavolta c’è un po’ più di resistenza, infatti il parziale dura 35’. Nel terzo set ci si aspetta il definitivo crollo italiano, invece, finalmente, anche gli azzurri cominciano a giocare. Pronti via e il Canada è però avanti 2 a 1 e servizio, poi finalmente il break azzurro e il 3-2 per Fognini – Bracciali. I nordamericani tengono il servizio per l’ultima volta nel set, dal 3-3 è serie azzurra fino al 6-3. I canadesi accusano il colpo e i nostri invece hanno finalmente trovato l’intesa. Trentacinque minuti dopo è quinto set: 6-4 per l’Italia e il sogno sembra ancora lì a portata di mano. Nel quinto set torna a regnare l’equilibro, tra i canadesi a sorpresa è Pospisil a guidare il veterano Nestor, in completa difficoltà. Il quinto set è comunque passato con gli azzurri sempre avanti, fino allo sciagurato 13-13. Su servizio di Fognini è arrivato il break che è costato l’incontro agli azzurri e probabilmente la semifinale. A meno che Seppi…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *