Tennis. Coppa Davis: Italia – Canada 1-1. Seppi ok, Raonic batte Fognini

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 21 Seconds

di Cristiano Checchi 

Vancouver – Tutto come da copione nella prima giornata dei quarti di finale di Coppa Davis tra Italia e Canada. Seppi ha regolato anche se con qualche difficoltà di troppo il numero 140 del mondo, Pospisil; Raonic purtroppo ha fatto lo stesso contro Fabio Fognini nel secondo incontro. Lo si sapeva prima ed è confermato adesso: sarà il doppio molto probabilmente a dire chi arriverà in semifinale.

Seppi-Pospisil 5-7, 4-6, 6-4, 6-3, 6-3 – La sfida tra il numero 1 d’Italia e il 2 canadese, chiamato a sostituire l’infortunato Dancevic, ha messo i brividi ai tifosi italiani e a Barazzutti, incredulo in panchina ad assistere a quello che stava succedendo. Dopo una partenza ottima, con il break in apertura, Seppi si è spento per poi riaccendersi all’inizio del terzo set, sotto 2 set a 0. L’importante comunque è stato portare il punto a casa, ma farlo con meno difficoltà avrebbe lasciato qualche speranza in più in vista della difficilissima sfida che l’alto atesino avrà con Raonic domenica (anche se è vero che ogni partita fa storia a se). Seppi lo conosciamo è un diesel ed è sempre molto lucido anche nei momenti di difficoltà, la sua reazione era quindi prevista ed attesa, anche se partendo da 2 a 0 a tanti erano venuti in mente pensieri negativi. Alla fine ha vinto il cuore di Seppi che non ha mai mollato contro a un Pospisil ottimo, ma che alla lunga ha pagato lo sforzo calando vistosamente in tutte la fasi di gioco. 

Raonic–Fognini 6-4 7-6 7-5 – Partita diversa quella che ha visto impegnato Fabio Fognini contro il numero uno di Canada Milos Raonic. Il bombardiere canadese ha sfruttato alla grandissima la sua arma migliore: il servizio. Alla fine saranno 25 gli ace e ancora di più i servizi vincenti. È un peccato per il nostro azzurro che ha comunque disputato una buonissima partita. Fognini è infatti rimasto sempre concentrato e dentro il match, tendendo benissimo anche dal punto di vista mentale e nervoso (troppe volte il suo limite). Gli scambi sopra i 4 colpi hanno sempre mostrato un Fognini in grado di fare spesso e volentieri male all’avversario, che purtroppo è stato bravissimo a concedere molto poco. Inoltre l’unico passaggio a vuoto del canadese non è stato poi sfruttato da Fognini, questo il grande rammarico. Nel terzo set infatti l’azzurro aveva brekkato Raonic, per poi però subire il contro break nel gioco successivo. Si sono spente lì le sperenze di una comunque difficilissima rimonta.

Questa sera, ore 23 italiane con diretta su Super Tennis, probabilmente si saprà chi accederà in semifinale. È vero che dopo il doppio mancheranno tutte le sfide di domenica, ma è questo quanto lasciato intendere dalla prima giornata. In campo andranno per il Canada Pospisil e Nestor (specialista del doppio) per gli azzurri in teoria Lorenzi e Bracciali, ma difficilmente alla fine Barazzutti si priverà di un Fognini così.

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles