Tennis. Atp Miami: il solito Murray in semifinale, continua il sogno di Haas. Spettacolo Gasquet

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 7 Seconds

di Cristiano Checchi

Alcuni diritti riservati a Carine06A Miami, nel secondo master 1000 dell’anno, si è vicini alla conclusione, che andrà in scena domenica prossima. Per sommo dispiacere degli organizzatori però tutto sembra già segnato. Tutti gli indizi portano verso la vittoria di Andy Murray, il numero 2 del seeding è approdato in semifinale e se la vedrà contro un grandissimo Gasquet. Nessuno però sembra poter ostacolare la corsa di Murray alla piazza numero 2 del mondo, che diventerà realtà in caso di vittoria del torneo. A fermarlo ci ha provato il nostro Seppi negli ottavi uscendo però con un 6-2 6-4. Stessa sorte toccata poi a Cilic nei quarti di finali giocati questa notte, 6-4 6-3 il punteggio. Lo scozzese è quindi nell’invidiabile condizione di giocarsele tutte da più forte, anche perché quelli (sulla carta) in grado di potergli contendere il titolo non ci sono, alle assenze di Federer e Nadal si è aggiunta quella di Novak Djokovic.

Il francese Gasquet è approdato invece in semifinale battendo nella sfida di questa notte Tomas Berdych. La partita del francese è stata a dir poco perfetta. Un’ora e quindici minuti, due break per set, un doppio 6-3 ottenuto non sbagliando praticamente nulla, mettendo in mostra la sua solita tecnica, specie con il rovescio, abbinata però ad una grandissima condizione fisica che gli ha permesso di giocare alla grande anche in difesa.

Il dispiacere per gli organizzatori dicevamo, sicuramente a Miami sono ancora frastornati dall’eliminazione di Djokovic. Il numero 1 del mondo ha infatti abbandonato il torneo agli ottavi di finale, merito di un grandissimo Tommy Haas, che sta vivendo una terza giovinezza. Il tedesco, classe 1978, non batteva un numero 1 dal 1999, quando la piazza era occupata da Agassi. L’impresa è riuscita di nuovo contro quello che sembrava una macchina, che però, dopo Indian Wells e Miami, sembra diventato più umano. Dopo aver dato 2 set a 0 al serbo (6-2 6-4), il tedesco non si è poi fermato e ha raggiunto la semifinale battendo nei quarti il francese Simon, ancora una grande partita vinta 6-3 6-1 che lo porterà ad affrontare l’altro semifinalista, David Ferrer.

Il numero 2 di Spagna è un altro che dell’età che avanza non ne vuole proprio sapere ed è sempre lì a combattere su tutte le palle in tutti (o quasi) i tornei. La semifinale a Miami è frutto delle vittorie su Nishikori negli ottavi (6-4 6-2), e su Melzer nei quarti, quest’ultima senza dubbio più dura e vinta in rimonta dopo aver perso il primo set 4-6. Nel secondo e terzo è stato però un Ferrer perfetto e dilagante, 6-3 6-0 i parziali.

foto:  AttribuzioneCondividi allo stesso modo Alcuni diritti riservati a Carine06

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles