Serie B: la festa dello Spezia e un’impresa storica

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 36 Second

Un’attesa lunga un secolo, un sogno coltivato oltre cento anni ed ora tramutatosi in realtà: lo Spezia festeggia una storica promozione in serie A al termine di una combattutissima finale playoff contro un indomito Frosinone.

L’1-0 ottenuto in trasferta giovedì scorso consentiva allo Spezia di giocare con tre risultati a favore: vittoria, pareggio e sconfitta di misura. Il Frosinone, viceversa, aveva il compito di ottenere la terza rimonta dall’inizio dei playoff dopo essere arrivato ottavo in campionato e confrontarsi con la terza in classifica. Un miracolo soltanto sfiorato dagli uomini di Alessandro Nesta; il gol della speranza ciociara lo ha siglato Rohden a mezz’ora dalla fine, a quel punto lo Spezia è andato in bambola, la paura ha attanagliato le gambe della formazione bianconera che ha però resistito fino al liberatorio triplice fischio dell’arbitro Sacchi che sancisce una promozione storica che per le statistiche è la prima, per la storia si tratta di un ritorno dopo 95 anni, l’ultima apparizione in quella che all’epoca era la prima divisione, datata 1925, e quello scudetto vinto sotto la seconda guerra mondiale dai vigili del fuoco di La Spezia e successivamente riconosciuto dagli organi federali.

Per Vincenzo Italiano, tecnico dello Spezia, si tratta della seconda promozione di fila ai playoff dopo quella ottenuta l’anno scorso in serie C alla guida del Trapani. E pensare che appena dodici anni fa (estate 2008) il club spezzino era fallito per inadempienze economiche, dando ai tifosi la sensazione di aver esaurito il periodo d’oro con qualche campionato di serie B e l’inevitabile ritorno all’abitudine di sguazzare in serie C come accaduto negli anni ottanta e novanta quando anche una salvezza in C1 era accolta con giubilo dalla tifoseria ligure.

La serie B 2020-2021: Ascoli, Brescia, Chievo, Cittadella, Cosenza, Cremonese, Empoli, Entella, Frosinone, Lecce, Monza, Pescara, Pisa, Pordenone, Reggiana, Reggina, Salernitana, Spal, Venezia, Vicenza.

di Marco Milan

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles