Formula 1, Italia: bis di Leclerc, la Ferrari vince a Monza dopo 9 anni

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 59 Seconds

Prosegue il momento magico di Charles Leclerc e della Ferrari che dopo il Belgio portano a casa anche la vittoria in Italia sul circuito di Monza che nell’anno del 90° anniversario della scuderia italiana e dopo 9 anni di attesa riporta il Cavallino sul gradino più alto del podio davanti alle Mercedes.

SUPREMAZIA – L’ha meritata davvero la vittoria a Monza il pilota monegasco della Ferrari, fenomenale e furbo sia in qualifica quando ha beffato tutti (compagno di squadra compreso) prendendosi la pole position che in gara dove è riuscito a tenere dietro prima Hamilton e poi Bottas nonostante il drs praticamente sempre attivo delle Mercedes ed un paio di reprimende dei commissari, portando a casa per la Ferrari un successo che in Italia mancava dal 2010 con Alonso. Non servirà ancora per lottare per il titolo, ma la stoffa di Leclerc appare davvero quella del fuoriclasse.

SCONFITTI – Escono battuti dal gran premio italiano quelli della Mercedes che vanno sì entrambi sul podio ma che per come si era messa la corsa speravano in un successo che a Monza arrivava da 5 stagioni di fila. Niente paura per Hamilton, saldamente al comando della classifica piloti, mentre Valtteri Bottas, timidissimo e pasticcione all’inseguimento di Leclerc, si allontana dalla vetta della classifica e dimostra ancora una volta di essere un buon pilota e nulla più. Sconfitto eccome, infine, anche Sebastian Vettel che al sesto giro alla curva Ascari è finito in un testacoda che gli ha compromesso un gran premio da quel momento tutto in salita, con penalità di 10 secondi per aver ostacolato Stroll durante il rientro in pista e chiuso al 15.mo posto.

RISCOSSA – Splendida risposta, invece, per la Renault, velocissima a Monza e capace di piazzare Ricciardo al quarto posto e Hulkenberg al quinto, punti importantissimi nella classifica costruttori e un’iniezione di fiducia vitale per una scuderia fin qui in grande difficoltà. Positivo anche il gran premio di Max Verstappen, partito ultimo a causa della sostituzione del motore e finito ottavo su una pista non certo favorevole alla Red Bull. Nona posizione e punti preziosi anche per Antonio Giovinazzi che proprio nella gara di casa torna fra i primi dieci ed aumenta l’autostima in vista del finale di campionato.

RESOCONTO: 1. Leclerc (Ferrari); 2. Bottas (Mercedes); 3. Hamilton (Mercedes); 4. Ricciardo (Renault); 5. Hulkenberg (Renault); 6. Albon (Red Bull); 7. Perez (Racing Point); 8. Verstappen (Red Bull); 9. Giovinazzi (Alfa Romeo); 10. Norris (McLaren).

CLASSIFICA: 1. Hamilton 284; 2. Bottas 221; 3. Verstappen 185.

di Marco Milan

1 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles