Serie B, 20°giornata: altro tonfo del Palermo. Il Brescia manca il sorpasso, il Lecce si avvicina

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 51 Seconds

La seconda giornata di ritorno del campionato di serie B fa registrare la seconda sconfitta consecutiva della capolista Palermo ed il pareggio del Brescia che manca così il sorpasso in vetta. Risultati che favoriscono l’avvicinamento del Lecce che agguanta il Pescara al terzo posto.

Dopo il ko interno con la Salernitana, il Palermo cade anche a Cremona sotto i colpi di una Cremonese brillante e concreta, e vede dilapidato il vantaggio accumulato intorno a Natale. I siciliani, infatti, restano in vetta alla classifica ma sentono ora il fiato sul collo di Brescia (a -1), Lecce e Pescara (entrambe a -3); i bresciani, però, si mordono le mani per l’occasione sprecata di tornare al comando della serie B 11 anni dopo l’ultima volta: la squadra di Corini ha rischiato tantissimo contro uno Spezia coriaceo e mai domo, avanti per 4 volte e sempre ripreso dai lombardi, per un 4-4 finale pirotecnico nonostante l’abbondante pioggia abbattutasi sul Rigamonti per l’intera partita.

Successo esterno del Lecce che vince a Salerno, approfitta dello 0-0 del Pescara a Livorno e raggiunge gli abruzzesi in terza posizione con 4 punti di vantaggio sul Benevento che ha osservato il turno di riposo, sul Cittadella che ha vinto 3-1 in casa contro il Carpi e sul Verona che gioca nel posticipo col Cosenza e vincendo potrebbe riavvicinarsi alla zona promozione. Passi avanti in chiave playoff per il Perugia che passa 3-0 ad Ascoli e per il Venezia che vede ora gli spareggi non più così lontani; in zona retrocessione il colpo lo fa il Crotone che esce improvvisamente dalla crisi sbancando Foggia, un risultato che permette ai calabresi di tornare alla vittoria inguaiando nuovamente i pugliesi.

Il successo dei rossoblu di Stroppa e il pareggio del Livorno lasciano così il Padova all’ultimo posto solitario di una classifica comunque corta nei bassifondi. Con la tripletta contro lo Spezia, Alfredo Donnarumma (Brescia) allunga in testa alla classifica dei marcatori con 18 reti in 17 partite giocate. In seconda posizione Mancuso (Pescara) a 12 e staccato di 6 reti, in terza Coda (Benevento) a quota 9, davanti a Pazzini (Verona) quarto a 8. CLASSIFICA: Palermo 37; Brescia 36; Lecce e Pescara 34; Verona*, Cittadella e Benevento 30; Perugia 29; Spezia 28; Salernitana 27; Cremonese 26; Ascoli e Venezia 25; Cosenza* 20; Foggia 18; Crotone e Carpi 17; Livorno 16; Padova 15. *una partita in meno.

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles