Serie A. Juventus è già fuga scudetto, Napoli ok. Roma ko, bene la Lazio. 2-2 nel derby di Milano

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 50 Seconds

Foto_Serie-ATorna la serie A dopo la sosta per le qualificazioni alla coppa del mondo e continua, imperterrita, la corsa della Juventus in campionato, la vecchia signora non sbaglia un colpo e batte come da previsione allo Stadium per 3 a 0 un Pescara troppo inferiore e mai praticamente in partita. A dirla tutta però gli abruzzesi, soprattutto nel primo tempo, si sono difesi bene e con ordine ribattendo colpo su colpo le folate offensive bianconere ma il gol di Khedira dopo la mezz’ora chiude praticamente il match. Nella seconda frazione non c’è storia, Mandzukic raddoppia mentre Hernanes pochi minuti dopo cala il tris. I bianconeri raggiungono così quota 33 punti allungando sulle inseguitrici e preparandosi nel migliore dei modi alla delicata sfida di mercoledì di Champions League contro il Siviglia.

Vince, sempre sabato, il Napoli alla Dacia Arena contro l’Udinese per 2 a 1, i partenopei giocano bene ma finalizzano male soprattutto nella prima frazione di gioco e la mancanza di una prima punta vera si fa sentire eccome. Nel secondo, però, ci pensa subito Lorenzo Insigne che apre le marcature, dieci minuti dopo il napoletano fa doppietta mettendo in ghiaccio il match. I bianconeri la riaprono con Perica ma il punteggio non subirà più variazioni. Vittoria importante per gli azzurri che tornano alla vittoria dopo il pareggio interno contro la Lazio, ora i ragazzi di Sarri dovranno preparare al meglio la sfida di mercoledì al San Paolo contro la Dynamo Kiev decisiva per il cammino nella coppa dalle grandi orecchie.

Pareggio nel derby della Madonnina tra Milan e Inter, un 2 a 2 che non accontenta nessuno, recriminano soprattutto i rossoneri che vedono sfumare la vittoria nella stracittadina a pochi secondi dal termine. Primo tempo molto fisico e con molte occasioni da gol, la sblocca Suso che con uno stupendo tiro a rientrare buca Handanovic. Dieci minuti dopo l’inizio del secondo tempo Candreva fulmina Donnarumma e fa 1 a 1. I rossoneri giocano meglio e sempre Suso riporta avanti i suoi ma praticamente allo scadere Perisic salva Pioli alla prima sulla panchina nerazzurra regalando un pareggio insperato. Si ferma la Roma a Bergamo contro l’Atalanta che vince  per 2 a 1, i capitolini erano chiamati a confermare ciò che di buono è stato fatto fino ad ora ma si sono fermati sul più bello. Nel primo tempo meglio i giallorossi che vanno in vantaggio grazie al rigore trasformato da Perotti, nella ripresa, però, i ragazzi di Gasperini salgono in cattedra schiacciando De Rossi e compagni. Caldara, di guancia, pareggia i conti al 62esimo e poi in pieno recupero Kessiè trasforma il secondo rigore della partita mandando in visibilio il pubblico di casa. Vince la Lazio che all’Olimpico si impone per 3 a 1 sul Genoa, i capitolini metteno subito in difficoltà l’avversario e vanno in vantaggio con uno splendido destro dalla distanza di Felipe Anderson. Nella ripresa Ocampos, con una bella serpentina, batte Strakosha in diagonale, il dieci biancoeleste, però, è in giornata e da una sua incursione in area scaturisce il penalty poi trasformato da Lucas Biglia. La chiude Wallace che solo davanti Perin fa 3 a 1, rossoblù tonici in mezzo al campo ma distratti in difesa, biancocelesti in forma e a meno uno da Milan  e Roma. Nelle altre partite la Fiorentina batte per 4 a 0 l’Empoli al Castellani, il Bologna vince per 2 a 1 contro il Palermo, vittoria esterna del Torino a Crotone con doppietta di Belotti mentre il Chievo supera di misura per 1 a 0 il Cagliari al Bentegodi.

di Claudio Serratore

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles