Serie B, 24.ma giornata: Cagliari solo in testa, primo ko in casa per il Crotone

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 4 Seconds

La 24 giornata di Serie B. Il Cagliari si riprende la testa ai danni del Crotone. Ben 8 le espulsioni. Ecco nel dettaglio tutta la giornata in cadetteria. 

Cade17-serie-B-logo il Crotone nel turno numero 24 del campionato di serie B, vince il Cagliari che torna al comando della classifica ed allunga con 6 punti di vantaggio sul terzo posto occupato dal Pescara. Una giornata emozionante che pone il Crotone davanti al primo momento difficile dell’anno dopo una cavalcata eccezionale.

Tutta a favore del Cagliari, dunque, l’ultima giornata di gennaio del torneo cadetto: i sardi vincono 2-1 sull’ostico campo dell’Avellino, Rastelli si piglia una bella rivincita contro la sua ex squadra ed i rossoblu volano al comando della classifica dato che il Crotone cade in casa per 2-1 contro il Perugia e lascia il primo posto; per i calabresi è la prima sconfitta casalinga della stagione, la terza complessiva in un campionato comunque stratosferico per i ragazzi di Juric, tallonati però ora dal Pescara terzo che batte per 3-1 il Bari (doppietta del capocannoniere Lapadula) si porta a -5 dai crotonesi ed elimina i pugliesi dalla corsa alla promozione diretta. Nelle zone alte della graduatoria, si conferma in un momento delicato il Novara dopo la sconfitta a Chiavari contro l’Entella, il Cesena riprende quota dopo il netto 3-0 all’Ascoli, mentre perde terreno il Brescia, battuto in casa per 3-1 dal ritrovato Livorno di Panucci, tornato in panchina dopo l’esonero di Mutti; una boccata d’ossigeno fondamentale per i toscani che lasciano gli ultimi tre posti della classifica. Si portano in posizioni più tranquille anche il Trapani vittorioso 3-0 a Lanciano in una gara che ha determinato l’esonero del tecnico abruzzese D’Aversa, ed il Latina (1-0 alla Pro Vercelli), mentre importantissima è la vittoria della Ternana sul Modena perchè gli umbri rialzano la testa e gli emiliani restano impantanati nelle zone basse assieme alle già citate Lanciano e Pro Vercelli, e al Como che è ultimo ma in ripresa dopo il pareggio di Livorno della scorsa settimana e quello casalingo contro il Vicenza che, oltretutto, non permette ai veneti di abbandonare il rischio dei playout. Chiuderà la giornata il posticipo fra lo Spezia che staziona a metà classifica e la Salernitana che lotta ancora per abbandonare i bassifondi della graduatoria.

Come detto, con la doppietta al Bari Gianluca Lapadula rafforza il primato in vetta alla classifica dei marcatori con 14 reti, seguito a 10 da Geijo (Brescia), Raicevic (Vicenza), Budimir (Crotone), Caputo (Entella) e Vantaggiato (Livorno) e a 9 da Farias (Cagliari) e Caprari (Pescara).

(di Marco Milan)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles