Formula 1, Belgio: Hamilton batte ancora Rosberg, Grosjean sul podio

HamiltonSolita doppietta per la Mercedes (la settima nel 2015), solito dominio per Lewis Hamilton che in Belgio conquista la decima pole position su undici gare stagionali e vince la sesta corsa dell’anno, la trentanovesima della sua carriera. Il campionato è sempre più nelle mani del pilota inglese che pare davvero non aver nessun rivale sulla strada che lo separa dal terzo titolo della sua vita.

A Spa, il più bel circuito del campionato, Hamilton e Rosberg scappano subito come al solito nonostante l’arrembante Force India di Perez che parte a razzo e poi chiude al quinto posto, fanno il vuoto e vanno a completare l’ennesimo trionfo per la scuderia tedesca e in particolar modo per il pilota britannico campione del mondo in carica che rinforza il suo primato in classifica sul compagno di squadra dal momento che Hamilton ha ora 26 punti di vantaggio su Rosberg. Mercedes inarrestabile, sul podio le fa compagnia la Lotus di Romain Grosjean che ritrova la festa con lo champagne dopo due anni (gp degli Stati Uniti del 2013) al termine di una gara tutta all’attacco del francese che approfitta nell’ultimo giro dell’espolosione della posteriore destra di Sebastian Vettel che vede così sfumare un podio a cui aveva fatto la bocca dopo la strategia di una sosta in meno degli altri; l’azzardo stava per pagare, ma proprio alla fine le gomme hanno tradito una Ferrari comunque buona nonostante il ritiro del tedesco ed il settimo posto di Kimi Raikkonen che partiva dalla sedicesima casella dello schieramento. Agrodolce la giornata delle Red Bull: Ricciardo finisce fuori all’improvviso per noie tecniche, Kvyat acciuffa il quarto posto a suon di sorpassi negli ultimi giri. Deludono le Williams: Bottas, terzo in qualifica, finisce decimo e conquista un punto più o meno inutile, Massa fa appena meglio col sesto posto. A bocca asciutta, viceversa, la McLaren che dopo la buona prova in Ungheria è rimasta fuori dalla zona punti al termine di un fine settimana terrificante con la partenza dall’ultima fila della griglia per entrambe le monoposto e lo zero in classifica la domenica.

Fra due settimane l’appuntamento italiano a Monza dove Hamilton partirà ancora coi favori del pronostico, ma dove Ferrari e Williams potrebbero dire la loro soprattutto per il terzo gradino del podio. A meno di metà dal termine del campionato, il titolo è saldamente nelle mani di Lewis Hamilton, mentre Rosberg, per mettere in difficoltà il compagno rivale dovrà inventarsi qualcosa che al momento non sembra nelle corde del pilota tedesco.

di Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *