Serie B, 29.ma giornate: il Carpi batte l’Avellino, rallenta il Bologna, Vicenza e Frosinone terze

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 58 Seconds

di Marco Milan

La ventinovesima giornata del campionato di serie B restituisce la vittoria alla capolista Carpi dopo tre pareggi in bianco consecutivi e rilancia le ambizioni degli uomini di Castori che rinsaldano la vetta battendo una diretta rivale nella corsa alla serie A come l’Avellino.

E’ stata una bella partita Carpi-Avellino, combattuta e ben giocata da entrambe; alla fine prevalgono gli emiliani per 2-0, reti di Lollo e Lasagna, un risultato che porta i biancorossi a +8 sul secondo posto e a +9 sul terzo. E’ di nuovo fuga, perchè dietro fanno fatica a tenere il passo dei carpigiani, il Bologna non va oltre lo 0-0 casalingo contro un ben organizzato Latina che si sta lentamente tirando fuori dalla zona retrocessione, il Vicenza acciuffa proprio nel recupero il Lanciano sul 2-2 e si fa agganciare in terza posizione dal Frosinone che piega per 2-1 la resistenza del Perugia. Scendono Avellino e Livorno dato che i toscani non vincono neanche a Trapani dove finisce 0-0, un risultato che dà ossigeno ai siciliani e compromette le speranze di promozione diretta degli amaranto di Gelain. Torna a sperare nei playoff lo Spezia che contro la Pro Vercelli va prima sotto 2-0 e poi stravince 5-2 catapultando i piemontesi in zone di classifica per nulla tranquille. Occasione persa per il Pescara che in casa contro il pericolante Crotone fa solo 1-1, mentre in zona retrocessione, oltre a Latina e Crotone, fanno punti anche il Cittadella che travolge 3-0 il Varese (pessimo esordio per il nuovo allenatore Dionigi) e lo relega all’ultimo posto coi crotonesi, il Modena che vince a Brescia ed acuisce la crisi dei lombardi che ben presto si ritroveranno fanalino di coda del campionato a causa della pesante penalizzazione in arrivo, l’Entella che espugna Terni ed il Catania che a Bari va in vantaggio nel finale ma riesce nell’impresa di farsi agguantare in zona Cesarini perdendo l’opportunità di uscire dalle sabbie mobili. Oggi come oggi, Catania, Varese e Crotone sarebbero retrocesse, mentre Brescia ed Entella disputerebbero il playout; sempre in attesa che i tribunali ridisegnino la classifica e che prima o poi si recuperi Modena-Catania, rinviata ormai da tempo immemore.

La doppietta di Marchi è inutile per la Pro Vercelli ma utile al centravanti per raggiungere Castaldo (Avellino) al comando della classifica dei marcatori con 15 reti; torna al gol anche Granoche (Modena) che agguanta Calaiò e Maniero (Catania) a quota 14.

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles