Serie B, 30.ma giornata: il Carpi fa il vuoto, vincono anche Bologna e Avellino

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 12 Seconds

serie-b-2013-340Il Carpi è sempre più vicino alla promozione in serie A. Al termine della giornata numero 30, gli emiliani conservano il vantaggio sul Bologna secondo e sull’Avellino terzo (anch’esse vittoriose) di 8 e 10 punti. Il salto di categoria per gli uomini di Castori, insomma, è ormai ad un passo.

Ha faticato il Carpi per sbancare Latina, ma alla fine ha risolto la gara grazie al sesto gol stagionale di Di Gaudio, ha portato a casa un successo fondamentale mantenendo la porta inviolata per il quinto turno consecutivo; il Latina, viceversa, si riavvicina pericolosamente alla zona retrocessione. Vincono, come detto, anche Bologna ed Avellino: i felsinei espugnano Varese in rimonta per 3-1 con una doppietta di Cacia che torna a segnare dopo sette partite condannando i lombardi ad occupare in solitaria l’ultimo posto della classifica e con sempre meno speranze di salvezza; l’Avellino, invece, batte per 2-0 il Bari e resta agganciato al treno che porta in serie A senza altre fermate. Rallentano Vicenza e Frosinone: i veneti acciuffano il pareggio a Pescara (2-2) in pieno recupero e mantengono l’imbattibilità nel 2015, i ciociari perdono 1-0 a Modena al cospetto di una formazione che conquista la seconda vittoria consecutiva e si tira fuori dalle posizioni calde della graduatoria. Si risolleva il Livorno che supera per 3-1 la Ternana dopo essere andato in svantaggio, mentre lo Spezia resta attaccato alla zona playoff grazie al pareggio di Catania in cui i liguri segnano il 2-1 all’88’ e i siciliani trovano il 2-2 al 90′ per un pareggio che a conti fatti non soddisfa nessuno, perchè il Catania non si schioda dal penultimo posto della classifica e lo Spezia non riesce a dare continuità ai suoi risultati per tentare l’assalto alla serie A in modo convincente. Perugia e Lanciano fanno 0-0 nello scontro diretto e restano fuori dai sei posti che consentono l’accesso agli spareggi promozione. Nella zona bassa, invece, in attesa del posticipo fra Entella e Cittadella che potrebbe portare i veneti definitivamente fuori dalle sabbie mobili, fanno punti un po’ tutti: la Pro Vercelli non fa passare il Brescia (0-0) e mantiene le distanze dai playout dove invece sono invischiati i lombardi di Calori che presto o tardi subiranno anche una penalizzazione di almeno 5 punti che li porterà dritti all’ultimo posto; il Crotone conquista una vittoria fondamentale in casa col Trapani, scavalca il Catania e risucchia i trapanesi nella bagarre di squadre che vogliono evitare la caduta in terza serie.

Quattro calciatori in testa alla classifica marcatori con 15 reti: sono Calaiò e Maniero del Catania, Marchi (Pro Vercelli) e Castaldo (Avellino). A seguire, Granoche (Modena) a 14, Cocco (Vicenza) e Mbakogu (Carpi) a quota 13.

(di Marco Milan)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles