Serie B, 21.ma giornata: il Carpi vince anche a Catania, ok Bologna e Frosinone

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 37 Seconds
Serie B
Serie B

La serie B 2014-2015 è arrivata al giro di boa col Carpi già campione d’inverno da un turno e sempre più dominatore di un torneo che sta lentamente delineando la sua forma. Il dialetto è sempre più quello emiliano, poichè non solo il Carpi ma anche il Bologna recita il ruolo da protagonista che tutti i pronostici avevano posto in estate accanto al nome del club rossoblu. Il terzo incomodo è il Frosinone, passato da matricola terribile e solida certezza.

Il girone d’andata del Carpi di Castori è strepitoso: primo posto, 9 punti di vantaggio sulle seconde, tredici risultati utili consecutivi; per parlare di promozione archiviata è presto, ma continuare a sottovalutare i biancorossi sarebbe un delitto oltre che un’ingiustizia bella e buona. La vittoria per 2-0 ottenuta dalla capoclassifica a Catania ha dimostrato la sicurezza degli emiliani, il gioco frizzante espresso, la bravura di un tecnico serio e preparato come Fabrizio Castori, scaltro nel capire il momento adatto in cui far colpire i suoi giocatori e in cui effettuare i cambi; prova ne è il fatto che, ad esempio, Roberto Inglese, attaccante di scorta della capolista ed autore del 2-0 al Cibali, abbia segnato finora 6 reti in campionato, 4 delle quali realizzate da subentrato. Reso onore al Carpi battistrada, è opportuno sottolineare l’impresa del Bologna che ha vinto a Lanciano in rimonta per 2-1 grazie ad una doppietta di Daniele Cacia, centravanti che per la serie B è una garanzia assoluta; la squadra di Diego Lopez è seconda assieme al Frosinone che a fatica ma con merito ha piegato in casa la resistenza di un coriaceo Vicenza in una gara che ha fatto registrare quattro espulsi, due per parte. A seguire c’è lo Spezia, autore di un blitz notevole a Bari: 3-0 che ha gettato nuovamente i pugliesi lontano dalle zone alte della classifica, anzi, avvicinandoli pericolosamente a quelle basse. In odore di seconda posizione anche l’Avellino dopo il 2-0 del Partenio contro il Brescia. Perde l’occasione di agganciare il secondo posto il Livorno, battuto in casa da un Pescara in piena rimonta, così come il Perugia che dopo un mese e mezzo è tornato alla vittoria battendo il fanalino di coda Cittadella per 3-1. Zona playoff agguantata per la Pro Vercelli che con un gol del solito Marchi ha battuto e raggiunto in classifica il Trapani, mentre altrettanto non riesce a fare il Modena, bloccato sullo 0-0 dal pericolante ma combattivo Latina. A proposito delle zone basse della graduatoria, il Varese regola 2-0 la Ternana e raggiunge il quint’ultimo posto, mentre l’1-1 fra Entella e Crotone lascia i liguri a galleggiare appena sopra la zona playout, ed i calabresi terz’ultimi assieme al sempre più disastroso Catania che sta ora pensando di praticare l’esonero bis di Pellegrino e chiamare al capezzale bardato di rossoazzurro Fabio Liverani.

Pablo Granoche (Modena) continua il suo digiuno e viene agganciato da Maniero (Pescara) e Castaldo (Avellino) al comando della classifica marcatori con 12 reti, seguono Marchi (Pro Vercelli), Mbakogu (Carpi) e Calaiò (Catania) a quota 11.

La serie B si ferma per la pausa invernale e tornerà in campo sabato 17 gennaio con la prima giornata del girone di ritorno.

(di Marco Milan)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles