WTCC Macau. Le ultime due gare della stagione vanno a Lopez e Huff

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 37 Seconds
Wtcc ultima della stagione
Wtcc ultima della stagione

La sfida conclusiva del WTCC 2014 si è svolta in Portogallo, al Circuito De Guia, il tecnicissimo circuito di Macau ha ospitato per la decima volta, a partire dal 1954, il circus del World Touring Car Championship.

Benché i vincitori di questa edizione fossero già stabiliti, sia per il campionato piloti con Josè Maria Lopez, che quello costruttori con Citroen – che ha dominato nell’anno d’esordio – il circuito di Macau è stato in grado di regalare due gari spettacolari, merito di un tracciato molto tecnico e contraddistinto da una carreggiata piuttosto stretta, a ricordare un po’ il fantastico tracciato di Monte Carlo. Vediamo però come si sono svolte queste ultime due gare dell’anno.

Gara 1 – La prima gara è stata la conferma assoluta di questa stagione, J.M. Lopez, partito dalla pole position, ha tenuto un’andatura disumana, non permettendo a nessuno degli avversari di avvicinarsi, del resto i 132 punti di vantaggio sull’inseguitore più vicino, Yvan Muller, lo confermano miglior pilota dell’anno. Il successo gli ha regalato anche la soddisfazione di battere il precedente record di vittorie in un anno, con 10 prime posizioni, ai danni proprio del compagno di squadra Muller. La seconda e la terza posizione invece vanno alle due Honda, non ancora abbastanza vicine alle prestazioni Citroen, e i 297 punti di divario nel campionato costruttori ne sono la certa conferma. Michelisz si è preso la econda posizione, mentre uno stoico Tarquini ha conquistato il terzo gradino del podio malgrado un’intossicazione alimentare, seguono poi Monteiro e i due francesi Muller e Loeb.

Gara 2 – La seconda gara di Macau è quella che ha regalato più emozioni, Valente parte dalla prima posizione ma combina un disastro e alla prima variante è già in quarta posizione, con Monteiro, Huff e Muller che si posizionano davanti a lui. Monteiro sembra avere la gara in pugno ma al settimo giro ma Quinghua va fuori pista, entra la safety car che assegna un giro aggiuntivo. Proprio nel giro extra la Honda di Monteiro accusa un problema al servosterzo, che lascia strada libera a Rob Huff per conquistare il secondo primo posto dell’anno sulla sua Lada, a seguire Muller e Valente. In quarta posizione troviamo Michelisz davanti Lopez e Loeb, fuori Tarquini, che si è dovuto arrendere al mal di stomaco.

Si chiude questa stagione del WTCC, con  la Citroen “debuttante” che si è accaparrata tre ottime guide tra cui il nove volte campione WRC Loeb, che ha portato a casa una vittoria e il terzo posto in classifica, prestazioni forse sottotono per un campione del genere ma dallo sterrato alle sportellate il passo è lungo. Straordinaria invece la prestazione di Jose Maria Lopez, preso teoricamente come terza guida ha creato un binomio perfetto con l’altrettanto perfetta C-Elysee, stracciando i record di Muller e cambiando le carte in tavola. Ci aspetta quindi la stagione 2015 con l’inserimento dello storico tracciato nell’inferno verde. I 22km del Nordschleife (Nurburgring) sono sicuramente una delle novità più attese del campionato prossimo venturo, non ci resta che sperare che gli altri costruttori possano colmare almeno in parte l’enorme divario con le Citroen.
Al prossimo anno.

(di Francesco Galati) 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles