Serie B, 14.ma giornata: per il Carpi goleada e primato solitario, il Bari esonera Mangia

La quattordicesima giornata del campionato di serie B lascia il Carpi da solo al comando della classifica dopo il 5-2 degli emiliani sul Cittadella in quello che, a conti fatti, è diventato il testacoda dell’ultimo turno cadetto. Il Carpi resta in vetta senza più la compagnia del Frosinone, travolto 3-0 a Pescara da una squadra ritrovata dopo il tormentato inizio di stagione; il Cittadella è ora ultimo in classifica.

Detto di un Carpi in grande salute e di un Frosinone che a Pescara ha forse sofferto di vertigini, c’è da registrare l’ennesima caduta del Bari (quarto ko nelle ultime cinque partite) bastonato 3-0 a Crotone, una battuta d’arresto che è costata la panchina a Devis Mangia, esonerato dalla società pugliese che ora è alla ricerca di un nuovo allenatore: Nicola sembra favorito su Bollini e Calori. Al terzo posto, alle spalle di Carpi e Frosinone, ci sono Livorno e Spezia: i toscani battono 3-1 in rimonta la Pro Vercelli che fuori casa è un autentico colabrodo con sette sconfitte in otto gare disputate lontano dal terreno amico, i liguri escono imbattuti da Terni (0-0). Manca l’aggancio al secondo posto l’Avellino che a sorpresa viene sconfitto in casa dal Vicenza, mentre sciupano un’occasione colossale Trapani e Bologna, rimontate dopo l’iniziale vantaggio maturato: i siciliani vanno sul 2-0 nel derby contro il Catania, poi subiscono la rimonta dei cugini eteni che pareggiano grazie alla doppietta di Leto; i felsinei sbloccano l’ostica gara casalinga col Brescia, ma in due minuti nel finale vengono prima raggiunti e poi superati dalle rondinelle che conquistano una vittoria che vale il centro della classifica. Cade anche il Lanciano, superato di misura a Latina da una squadra che abbandona l’ultimo posto della graduatoria e che non vinceva dalla prima giornata di campionato. L’1-1 fra Varese e Perugia, infine, lascia i lombardi a ridosso della zona retrocessione e gli umbri ad un passo da quella playoff ma con l’amaro in bocca per il pari subìto nei minuti di recupero. Entella-Modena è stata rinviata a data da destinarsi a causa dell’alluvione che ha colpito la Liguria nella settimana che ha condotto alla domenica di campionato.

La classifica dei marcatori vede sempre Castaldo dell’Avellino al comando con 10 reti, Marchi (Pro Vercelli) è secondo a 9, mentre Maniero (Pescara) e Vantaggiato (Livorno) agganciano Mancosu (Trapani) e Mbakogu (Carpi) a quota 8.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *