Libri – A volte ritornano: la saga fantasy che non finisce mai…

Print Friendly, PDF & Email
Read Time3 Minute, 14 Second

il-cavaliere-dei-sette-regni-martin-mondadori-231x360di Arianna Catti De Gasperi

 

Il Cavaliere dei Sette Regni, di George R. R. Martin, è un volume che raccoglie i tre racconti lunghi – che tutti noi speriamo vengano ampliati – della serie Tales of Dunk and Egg: The Hedge Knight (Il cavaliere errante), 1998, The Sworn Sword (La spada giurata), 2003, e The Mystery Knight (Il cavaliere misterioso), 2010.

In Italia The Hedge Knight (Il cavaliere errante) era già stato pubblicato mentre altri due racconti no.

L’autore aveva indicato queste novellas come prequel delle famosissime Cronache del ghiaccio e del fuoco, sebbene – a parte per qualche riferimento come il cameo di Walder Frey da bambino – non sia esattamente così. Questi racconti, infatti, si ambientano sempre nei Sette regni, ma una novantina d’anni prima della saga.

Narrano le vicende di Dunk ed Egg. Il primo è un cavaliere errante, il futuro Lord Comandante della Guardia Reale Ser Duncan l’Alto, il secondo è il suo giovane scudiero con la testa rasata; dietro il nomignolo buffo, si cela, in realtà, un giovane Targaryen in incognito, quello che diventerà Re Aegon V.

Westeros, novant’anni prima degli avvenimenti narrati nelle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. Qui scopriamo due nuovi personaggi come detto: Dunk, noto anche come ser Duncan, cavaliere errante poco avvezzo agli intrighi di corte ma abile nella lotta e nobile di cuore, e il suo giovane scudiero Egg, un soprannome dietro cui si nasconde,  Aegon Targaryen, principe della Casa dei Draghi destinato a sedersi sul Trono di Spade.
Alla morte del cavaliere di cui era scudiero, Dunk decide di prenderne le insegne e partecipare a un grande torneo che si svolgerà al Campo di Ashford. Sulla strada per il torneo incontra un ragazzino che afferma di essere orfano e accetta di farne il suo scudiero. Dunk ed Egg affrontano incredibili avventure attraversando i Sette Regni di Westeros dall’uno all’altro dei punti cardinali.

The Hedge Knight racconta appunto l’incontro tra i due e la prima avventura durante un torneo che si complicherà e che vedrà la morte di Baelor Spezzalancia Targaryen, il primogenito di re Daeron II. The Sworn Sword vede Dunk e Egg recarsi a Dorne e risolvere una controversia tra due nobili e questa vicenda consente di approfondire la conoscenza del sistema feudale dei Sette Regni. In questo racconto, infatti, i due si trovano a servizio di un anziano lord decaduto, durante una tremenda siccità a causa di una diga costruita da un lady vicina: qui scoprirete che non sempre torto e ragione sono dove ci si aspetterebbe.

The Mystery Knight racconta di come i due protagonisti riescono a sventare una seconda ribellione del casato Blackfyre nei confronti della corona, detenuta, in quel momento, da Aerys I Targaryen.

I racconti ci riportano nelle terre di Westeros, ma manteniamo a mente, prima di comprare il libro che non ci dobbiamo aspettare un altro Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. Se vi piaceranno questi racconti, però, sarete contenti di sapere che il numero totale di quelli previsti che lo scrittore scriverà varia tra i sei e i dodici.

Ovviamente l’autore è pur sempre Martin, che anche qui si riconferma un autore straordinario, capace di portare avventure e cavalleria ad un livello superiore. Come al solito rimarrete incollati alle pagine e una volta finito di leggere questo volume avrete “sete” di altri ancora.

Questa prova d’autore è veramente notevole anche perché comprova allo scrittore che non solo le saghe fantasy sono molto belle, ma anche i racconti brevi possono essere pregni di magia.

Questo volume ci trasporta in un mondo che sembra diverso dalla saga, ma in realtà già dominato dal “gioco del trono”.  Non ci resta ora che aspettare la traduzione di The Princess And The Queen – racconto ambientato ancora prima nel tempo, che ci racconta della Danza Dei Draghi, altra terribile guerra che sconvolse i sette regni. 

Non resta altro che augurarvi buona lettura!

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles