Fed Cup: crollo Italia, la Repubblica Ceca vola in finale

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 8 Seconds

di Lorenzo Centioni

9703282883_c8792842df_cAd Ostrava le azzurre campionesse uscenti del torneo lasciano il passo alla Repubblica Ceca. Risultato pesante per le azzurre sconfitte per 4 a 0 senza riuscire a trovare quella forza e tenacia che le ha contraddistinte in questi anni di successi.

Già la giornata di sabato non era iniziata nel migliore dei modi con la nostra numero 1, Sara Errani, impegnata nel match contro Lucie Safarova. La Errani aveva da subito dato segnali di una condizione fisica non straripante, ma con la tenacia che la contraddistingue era riuscita a raddrizzare un complicato inizio di partita. La costanza della rivale ceca è stata un ostacolo insormontabile, specialmente nel secondo set, dove la ceca ha messo il punto esclamativo alla sua prestazione con 3 break ai danni dell’azzurra (6-4 6-1 il punteggio finale). Le speranze azzurre per il secondo match erano riposte in Camila Giorgi, attesa da uno scontro titanico contro Petra Kvitova, numero 6 del mondo e, purtroppo per le nostre, protagonista assoluta di questa due giorni di Fed Cup. Petra Kvitova ha mostrato tutta la superiorità sull’azzurra, chiudendo alla fine senza faticare più di tanto l’incontro 6-4 6-2. Da fondo campo la Kvitova è stata un martello pneumatico, infilando alla Giorgi ben 31 vincenti. Si può solo riconoscere la superiorità della tennista ceca che raggiunge la ventesima vittoria in Fed Cup che tempo 24 ore saliranno a 21.

Nella giornata di oggi le azzurre erano quindi chiamate a compiere l’impresa: rimontare il doppio svantaggio. La scelta del capitano, Corrado Barazzutti, di schierare una Errani in forte difficoltà non ha pagato e così, alla fine, in questa seconda giornata è toccato a Roberta Vinci giocare al posto dell’amica, contro lo spauracchio Kvitova. Nonostante la sconfitta, che fatale è arrivata a eliminarci dalla difesa del titolo, l’azzurra è stata brava nel cercare di attuare una strategia di gioco varia e imprevedibile. Forse Roberta può recriminare per non aver sfruttato a pieno tutte le sue chance. Il  secondo set è stato combattuto fino alla fine; botta e risposta tra le due fino al 5 pari, per quella che è stata l’ultima speranza azzurra. La Vinci vantava contro la Kvitova un parziale favorevole, avendo sconfitto la numero 1 ceca per ben due volte ma alla fine la Kvitova si è dimostrata inarrestabile chiudendo il match sul 7- 5 in suo favore. Nell’ultimo ininfluente match di doppio la Knapp e la Giorgi si sono arrese per 6-2, 5-7, 11-9  alla coppia Hlavackova-Koukalova. La Repubblica Ceca conquista così la finale di Fed Cup, vendicandosi della sconfitta subita nella semifinale dello scorso anno e affronterà la Germania, che ha sconfitto 3-1 l’Australia.

Foto: AttribuzioneNon opere derivate Alcuni diritti riservati a Marianne Bevis

 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles