BASKET. Milano, Cantù, Brindisi e Roma: tutte insieme appassionatamente

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 54 Seconds

C’è sempre più affollamento in testa alla classifica di Serie A di basket. La sedicesima giornata regalata una vetta con ben quattro squadre: Cantù, Brindisi, Milano e Roma. 

Nello scontro di vertice tra Milano e Brindisi i padroni di casa dell’Olimpia si sono imposti dominando dall’inizio alla fine la sfida. Il punteggio finale, 89 a 65, la dice tutta su quanto Milano sia probabilmente la più forte del campionato e allo stesso tempo però forse anche la più incostante. Protagonisti Langford e Jerrells che hanno chiuso con 20 punti, ancora minimo l’apporto di Hackett che piano piano sta completando l’ambientamento alla corte di Banchi. La nuova che si è affacciata in testa alla classifica è l’Acea che ha regolato 88 a 70 Montegranaro. Per i padroni di casa buone le prove di Taylor e Baron autori di 16 punti. L’allungo decisivo per chiudere in scioltezza la partita è arrivato nel terzo quarto chiuso 68 a 46. Cantù, l’altra capolista, è uscita sconfitta, e per questo raggiunta da Milano e Roma, dalla sfida contro Pistoia. Ai padroni di casa è servito un tempo supplementare per riuscire ad avere la meglio della capolista. Fondamentale l’apporto di Wanamaker e Johnson con 16 punti, Washington 15 e Gibson con 17. Per Cantù inutili i 19 di Ragland e i 18 di Aradori, il finale ha recitato così 82 a 77 finale.

Perde il treno di testa invece la Montepaschi Siena, che è caduta 72-68 a Cremona contro la Vanoli di Cesare Pancotto. Cremona ha avuto la meglio di una sfida equilibratissima con un finale punto a punto spezzato da Woodside, che prima ha messo la tripla del 66-62 e che poi ha fatto 6 liberi di fila. Vittoria importante quella della Cimberio Varese che si è imposta nell’anticipo di sabato per 73 a 80 sul campo di Reggio Emilia, decisivi i 22 punti di Clark.

È tornato al successo Pesaro dopo quattro sconfitte di fila, lo ha fatto battendo Avellino per 88-82. Decisivi Turner (20 punti) e Anosike 18 punti ma soprattutto 22 rimbalzi. L’Umana Venezia ha invece regolato Caserta con il punteggio di 73 a 60. Fondamentale Taylor autore di 22 punti. Vittoria esterna di livello quella di Sassari sul campo dei Bologna. ll Banco di Sardegna ha chiuso con ben cinque uomini in doppia cifra, facendo male agli avversari in particolar modo con Diener e i due Green. Il punteggio, tiratissimo, recita 90 a 87.

Cristiano Checchi 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles