“Noi no”: uomini uniti contro la violenza di genere

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 58 Second

di Sabrina Ferri

Uomini uniti per difendere le donne. Quest’anno, in occasione della giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne, tanti e diversi sono i volti maschili che hanno scelto di mostrarsi al pubblico in modo del tutto inusuale. Non occorre poi andare così lontano per rimanere colpiti dalle loro espressioni impresse su un cartellone pubblicitario, dai loro occhi che sembrano raccontare ai passanti una storia drammatica che affligge, oggi, milioni di donne.

Sono gli uomini della campagna Noi no, perlopiù personaggi del mondo dello spettacolo e della politica che, senza timore, hanno prestato la loro immagine per dire basta alla violenza di genere.

“Se tutti i dati dicono che la violenza di genere è un problema degli uomini, perché quasi tutte le iniziative sul tema si rivolgono alle donne? È il momento di parlarne agli uomini e tra uomini” si legge nel sito noino.org.

Alessandro Gassmann, Claudio Bisio, Daniele Silvestri, Riccardo Iacona, alcuni dei nomi che hanno aderito a questa importante campagna di sensibilizzazione e di informazione che, dal 2012, viene promossa e finanziata dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

Il progetto nasce con l’intento di dare agli uomini la possibilità di battersi in prima linea per restituire voce alle innumerevoli donne che, sempre più spesso, subiscono violenze, discriminazioni e abusi. Gli episodi legati al femminicidio crescono di giorno in giorno e, anche se risulta in aumento il numero di donne che chiedono aiuto a seguito di violenze fisiche o psicologiche, molte altre preferiscono rifugiarsi nel silenzio, preferiscono sopportare e aspettare che le ferite passino da sole e che gli uomini violenti, i mostri, si trasformino in principi.

Ma la maggioranza degli uomini non è la maggioranza violenta. E poiché un no da solo non basta, la campagna Noi no cerca di coinvolgere più uomini possibile. Noi no si trasforma, così, in un vero e proprio spazio di riflessione e di incontro, luogo per eccellenza dove far riunire gli uomini non violenti per renderli protagonisti di un problema che non riguarda solo le donne ma che, anzi, è anche e soprattutto un problema degli uomini.

Dopotutto i veri uomini sono quelli che amano le loro donne, quelli che non si arrendono e che lottano per loro. La lotta deve essere una lotta di tutti, uomini e donne, donne e uomini. Perché è l’unione a fare la forza.

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles