Eurocalcio. Ranieri ferma il Psg. Barcellona e Atletico comandano, il Real insegue. Il Bayern aggancia il Dortmund

Print Friendly, PDF & Email
Read Time4 Minutes, 18 Seconds

Liga – Un Rayo Vallecano in piena crisi di risultati ospita un Barcellona inarrestabile, i blaugrana vengono da 4 vittorie consecutive in campionato, 5 se si considera il poker rifilato all’Ajax in Champions League. Al Vallecas il Rayo affronta i catalani di Martino a viso aperto, il Barcellona ne approfitta però tagliando la difesa del Rayo con estrema facilità. Messi al 33′ sembra sbagliare un controllo e invece riesce nell’ennesimo dribbling servendo l’assist a Pedro che porta in vantaggio il Barca. L’attaccante canario sarà autore di una grande tripletta, servito magistralmente durante tutto il match dalla coppia di fenomeni Messi-Neymar. Non solo punte però, prima del raddoppio di Pedro è stato Valdes il protagonista, capace di parare il secondo rigore consecutivo dopo quello in Champions. Alla fine è 0 a 4 il risultato finale, di Fabregas l’ultima rete che ha abbattuto un Rayo ormai stremato. L’Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone tiene il passo del Barcellona, 5 vittorie consecutive anche per i colchoneros. Al Josè Zorilla di Valladolid, gli uomini di Simeone vincono 2 a 0 con le reti di Garcìa e Diego Costa. Perfetta l’esecuzione di Garcìa che di testa beffa l’estremo difensore del Valladolid, pregevole anche il cross che arriva dalla sinistra sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Diego Costa in contropiede al 76′ sigla il gol del 2 a 0. Dietro il Real Madrid risponde alle due di testa vincendo con un roboante 4 a 1 contro il Getafe, che pure era riuscito addirittura a passare in vantaggio. Di Pepe Isco e due volte Ronaldo le marcature degli uomini di Ancelotti. Al Juegos del Mediterràneo pareggiano Almerìa e Levante, 2 a 2 il risultato finale. Al Anoeta 0 a 0 tra Real Sociedad e Màlaga. Pareggio a reti bianche per le 2 squadre ma pregevole la prestazione di Seferovic nel secondo tempo per i baschi; e di El Hamdaoui per il Malaga. Pareggio a reti inviolate anche tra il Celta Vigo di Luis Enrique e il Villareal. Nel match di venerdì l’Osasuna batte l’Elche in casa con il risultato di 2 a 1, reti di Armenteros e Riera per i padroni di casa, Gallego accorcia le distanze su calcio di rigore, ma è troppo tardi per l’Elche.

 Bundesliga  – A Gelksenkirchen va in scena il big match della Bundes Liga: lo Schalke 04 ospita il Bayern di Guardiola. I padroni di casa avrebbero le armi e le occasioni per impensierire i bavaresi, ma quelle poche occasioni non sono state sfruttate. Con Huntelaar infortunato il peso dell’attacco grava sulle spalle di Szalai che come accennato in precedenza avrebbe le occasioni per portare in vantaggio i suoi, ma fallisce l’appuntamento con il gol da due passi, non sfruttando l’assist di Farfan. Discreta la prestazioni di Kevin Prince Boateng, ma è troppo poco, determinante il possesso palla per i bavaresi che prendono il controllo del match da subito, prestazione al top per Schweinsteiger, Mandzukic e Robben. Schweinsteiger porta in vantaggio i suoi di testa, sempre di testa raddoppia Mario Mandzukic. Il 3 a 0 lo segna Ribery su assist di Alaba, l’ultima rete è frutto dell’asse Muller-Pizarro: 4 a 0 il risultato finale. Con questo risultato e con il pareggio del Borussia Dortmund, gli undici di Guardiola raggiungono i gialloneri in testa alla classifica, a quota 16 punti. Gli undici di Klopp vanno in vantaggio con l’esemplare punizione di Schmelzer al 37′, a rovinare la festa ci pensa Nilsson al 51 che pareggia i conti per il Norimberga; la rete è viziata però da un controllo con il braccio. Tiene il passo delle prime anche il Bayer Leverkusen che raggiunge quota 15 punti vincendo in trasferta contro il Mainz 05, 1 a 4 il risultato finale. Quarta piazza per l’Hannover 96 che vince in casa con l’Augsburg. 2 a 1 il risultato finale. Vittorie per Wolfsburg, Werder Brema e Borussia Moenchengladbach che si piazzano a quota 9 punti. E’ degna di nota la doppietta di Olic che regala la vittoria al Wolfsburg e quella di Petersen che risolve il derby anseatico contro l’Amburgo, bellissimo il secondo gol di petersen che beffa Adler con un pallonetto da 30 metri.

Ligue 1 –  In Francia è stata la notte delle stelle e degli sceicchi. Paris Saint Germain contro Monaco: per il primato e probabilmente per la futura vittoria del campionato. Alla fine l’unico a sorridere è Claudio Ranieri, il suo Monaco è stato capace di tenere la forza d’urto dei padroni da casa, Falco ha risposto a Ibra tenendo così la squadra del principato prima da sola in classifica. Nel match di venerdì, l’altra seconda della classe, il Saint Eienne, ha ospitato il Tolosa, gli undici di Galtier hanno sprecato l’occasione di sorpassare momentaneamente il Monaco di Ranieri. Tutto era però cominciato per il meglio, i biancoverdi subito in vantaggio al 18′ con la rete di Hamouma. Il secondo tempo è tutto del Tolosa che prima pareggia con Braitwaite e poi al 75′ passa in vantaggio con Sylla. Rocambolesco pareggio tra Evian e Montpellier, doppio vantaggio per gli ospiti con Montano e Cabella, pareggiano i padroni di casa con Wass e Sougou. Pareggio anche tra Stade de Reims e Guingamp, 1 a 1; e 0 a 0 tra Bastia e Marsiglia. Vince il Lille in trasferta contro il Sochaux grazie alla doppietta di Roux al 35′ e al 37′. Vince 2 a 0 anche il Rennes contro l’Ajaccio grazie alla doppietta di Kadir.

di Lorenzo Centioni

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles