EuroBasket. Finale amaro per l’Italia. Battuta dalla Serbia ora spera in una wild card per andare ai mondiali

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 20 Seconds

di Giovanni Fabbri

L’Italia del basket non ce l’ha fatta, dopo una grandissima prima parte di Europeo (5 vittorie in 5 partite), gli uomini di Pianigiani non sono riusciti a dar continuità ai risultati ottenuti e hanno chiuso all’ottavo posto.

Un piazzamento non sufficiente per accedere di diritto ai prossimi Mondiali. Sabato pomeriggio è andato in scena l’ultimo atto della competizione azzurra, la finale contro la Serbia valida per il settimo e l’ottavo posto. L’inizio di gara ha confermato le paure della vigilia, ovvero che la partita sarebbe stata durissima e che per portarla a casa l’Italia avrebbe dovuto mettere sul parquet una freschezza fisica ed una lucidità che forse in quel momento non aveva più. Grande avvio di gara dei serbi che ad inizio secondo quarto si sono spinti fino al vantaggio di 19 punti. Fino a quel momento gli azzurri sono sembrati impotenti di fronte allo strapotere fisico e tecnico degli avversari. Gentile ha provato a reagire trasformando un gran numero di tiri liberi, Gigi Datome, seppur stanchissimo, ha provato a caricarsi sulle spalle la squadra, ma le percentuali da due punti del primo tempo di Belinelli (0/5) e Cinciarini (1/5) rendono l’idea della poca precisione della nostra nazionale. Nella seconda frazione di gara gli azzurri sono riusciti quantomeno a rimanere in scia della Serbia e lo svantaggio si è assestato intorno alla doppia cifra. La squadra di Ivkovic dunque non ha avuto grossi problemi nel gestire il risultato e la sirena ha consegnato la vittoria alla Serbia con il punteggio di 76-64. Grande amarezza per i nostri atleti che, nonostante le molte defezioni con cui avevano cominciato la competizione, erano riusciti a mettere in campo grinta, cuore e grande organizzazione. Il passare dei giorni e delle partite ha però finito per pesare su una squadra costretta a reggersi sempre sulle magie di un paio di giocatori, Datome e Belinelli su tutti.

La lunghissima stagione dei nostri con le rispettive squadre di club ha finito per incidere sulla lucidità e sulla loro forma fisica e dalla seconda fase in poi, vittoria con la Spagna a parte, l’Italia non è più riuscita ad imporsi. La possibilità di conquistare i Mondiali sul campo dunque è svanita, rimane però un’ultima speranza, ottenere una delle quattro wild card a disposizione. Proprio per questo è già al lavoro il presidente federale Gianni Petrucci con la volontà di provare a non abbandonare definitivamente il sogno mondiale.

Francia campione d’Europa – A prenderselo l’Europeo a tratti sognato anche dagli azzurri è stata la Francia di Parker. I transalpini hanno demolito i nostri giustizieri, la Lituania per 88 a 66. La finalina invece è stata vinta dalla Spagna che ha battuto la Croazia 92 a 66 prendendosi così il terzo posto. Quinti i padroni di casa della Slovenia che hanno vinto contro l’Ucraina per 69 a 63.

 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles