WTCC Moscow Raceway. Muller spaziale, opaco Tarquini

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 12 Seconds

Come al solito eccoci con l’appuntamento con il WTCC, questa settimana il circus si è spostato sino in Russia per gareggiare sul tecnicissimo tracciato del Moscow Raceway.

Sotto gli occhi di Presidente e Vice Presidente della Lada, che da un anno a questa parte partecipa al WTCC, i piloti della scuderia Lada LUKOIL hanno cercato di dare il meglio, soprattutto il britannico Thompson. Peccato che in gara due sia stato coinvolto in un incidente a tre che ha di fatto terminato la sua gara mentre era in lotta per un posto sul gradino più basso del podio.

Gara 1 – Si parte ma un incidente al primo giro porta alla bandiera rossa e quindi alla conseguente sospensione della gara per pulire la pista dai detriti lasciati dalle vetture coinvolte, ci sarà poi per tutto il corso della gara la bandiera gialla in quel punto della pista poiché il trattore utilizzato per rimuovere le vetture si è rotto, rimanendo fermo proprio nella Dopo circa mezz’ora, si l’efficienza dei servizi non è stata il massimo a Mosca. Muller la fa da padrone e dopo esser stato leggermente favorito dalla pioggia durante la qualificazione, riesce a tenere salda la prima posizione malgrado gli attacchi di Coronel su BMW che però non ne ha abbastanza per sorpassare la Chevrolet dell’alsaziano, Tarquini chiude in sesta posizione senza fare nulla di straordinario, decisamente sottotono la prestazione dell’italiano in questo week end.

Gara 2  – Qui abbiamo assistito ad un bello spettacolo, nessun incidente grave ma un fantastico duello a tre (diventato a cinque sulla pit lane) ha infiammato gli animi del Moscow Raceway.
Dopo il duello tra Bennani e Nikjaer per la prima posizione, finito male per il marocchino che nel duello finale con Huff commette un errore ed esce fuori pista perdendo il terzo posto.
Il duello di cui parlato in apertura coinvolge il pilota Lada Thomposon, Tarquini su Honda e Cornel su BMW. Dopo una serie di sorpassi i piloti si ritrovano appaiati sul rettilineo, qui Coronel esegue una manovra per chiudere la porta agli altri due ma un Tarquini fortunato esce indenne dallo scontro, perdendo 5 posizioni, mentre gli altri due piloti coinvolti finiscono per abbandonare la gara, a giovare di questo incidente ci saranno Huff e Muller che riesce a chiudere comodamente in seconda posizione senza neanche andare a disturbare l’ottimo Nykjaer al 4 podio stagionale.

Muller può ora godere di un distacco ragguardevole sugli inseguitori, oltre 100 punti, il mondiale non è finito ma con le due gare di oggi l’alsaziano si è messo in una posizione estremamente comoda.

L’appuntamento con il WTCC tornerà fra tre settimane sul Circuito da Boavista, in Portogallo.

di Francesco Galati

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles