Basket, playoff. Che cuore questa Virtus Roma, vince gara 1 rimontando 19 punti alla Lenovo

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 33 Seconds

Gara 1 della semifinale scudetto Roma – Cantù ha già fatto capire una cosa: non mancheranno spettacolo ed emozioni forti. Ieri sera al Palatiziano di Roma la prima semifinale ha mostrato tutto quello che di bello il basket esibisce.

Alla fine ha vinto il cuore di Roma. Gli uomini di Calvani sono stati capaci di rimontare 19 punti a una Lenovo che era sembrata perfetta. Nei primi due quarti Cantù non concede niente a Roma, chiude con 12 punti di vantaggio: 42-30 il punteggio. Nel terzo quarto nessuna scossa dalla parte romana, Cantù continuando a giocare da favola porta il massimo vantaggio a +19 grazie a Ragland e Tyus. In casa Roma si registrano le assenze dei lunghi, con un Lawal irriconoscibile. In chiusura di terzo quarto la piccola fiammella della speranza si riaccende grazie a D’Ercole e Goss, +12 Cantù.

E’ nell’ultimo periodo che succede di tutto, la Virtus vista fino a quel momento lascia spazio a quella ammirata per grande parte dello splendido campionato disputato. La rimonta ha inizio grazie a Lawal che, tanto impreciso dalla lunetta, tanto finalmente utile sotto canestro. Datome stoppa in difesa e chiude in attacco, la sua tripla vale l’incredibile 59 a 61. Ormai la partita è ripresa, Cantù è incredula e solo per l’orrendo 0 su 2 dalla lunetta di Lawal a 6 secondi dalla fine resta viva. 66 pari, c’è bisogno del supplementare. Cantù riesce a riprendersi e trova un + 2 con una bomba da tre di Mazzarino, ma dall’altra parte Goss ne piazza una da ancora più lontano, è di nuovo + 1 Roma, il vantaggio per i padroni di casa aumenta secondo dopo secondo, Lawal stavolta freddissimo dalla lunetta accompagna Roma alla vittoria: 82-75. 1 a 0 Roma, ma siamo solo all’inizio.

ACEA ROMA: Goss 18, Jones 5, Tambone ne, Tonolli ne, Gorrieri ne, D’Ercole 8, Datome 23, Bailey 4, Taylor 10, Lawal 14, Czyz, Lorant. Allenatore: Calvani.

LENOVO CANTU’: Abass ne, Scekic 6, Smith ne, Leunen 6, Mazzarino 9, Brooks 4, Tyus 15, Tabu, Ragland 16, Aradori 13, Cusin, Mancinelli. Allenatore: Trinchieri.

Cristiano Checchi 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles