Moto Gp. A Jerez tripletta spagnola. Pedrosa batte Marquez e Lorenzo. Rossi quarto

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 10 Seconds

Vince Pedrosa, domina la Spagna. A Jerez de la Frontera è un tripudio di bandiere giallorosse e un trionfo per la Honda che piazza in zona Cesarini una doppietta pesante, con Pedrosa che taglia per primo il traguardo al termine di una gara condotta quasi tutta in solitaria, le condizioni che Dani preferisce. Quando Pedrosa è in giornata non ce n’è per nessuno e se ne accorgono gli altri spagnoli che finiscono sul podio: Marquez termina secondo dopo un sorpasso da brividi su Lorenzo proprio all’ultima curva dell’ultimo giro; una manovra che non è piaciuta al campione del mondo in carica (che chiude quindi al terzo posto) e che ha ricordato moltissimo il sorpasso vincente di Valentino Rossi su Sete Gibernau nel 2005 proprio a Jerez, con tanto di “spallata” del piccolo Marc al pluridecorato Jorge. Marquez si conferma non solo dotato di grande talento, ma anche di una discreta cattiveria, classica dote dei campioni veri, e in più balza al comando della classifica mondiale staccando proprio Lorenzo che subisce anche il sorpasso di Pedrosa.

Finisce quarto Valentino Rossi, la cui Yamaha proprio non ne aveva per battagliare coi primi tre. Al numero 46 manca ancora qualcosa per inserirsi massicciamente nel discorso mondiale, ma deve fare in fretta perché chi è davanti non aspetta. La situazione non è quella tragicomica vissuta alla Ducati in cui Valentino sembrava correre alla velocità di uno scooter, però pare evidente come la Yamaha concentri gli sforzi maggiori sulla moto di Lorenzo. Alle spalle di Rossi si piazza Cal Crutchlow, che manca ancora l’aggancio alle prime posizioni con una moto inversamente proporzionale alla spregiudicatezza del pilota inglese. Ancora mediocre invece la prestazione di Andrea Dovizioso che finisce ottavo al termine di una gara priva di acuti; resta da stabilire dove sia il confine tra i limiti del centauro italiano e quelli di una Ducati sempre più complicata da decifrare.

In classifica Marquez si porta dunque al comando con 61 punti, Pedrosa secondo a 58, quindi Lorenzo completa il trittico spagnolo a 57; più staccato Valentino Rossi, quarto a 43 punti. Il prossimo 19 maggio a Le Mans in Francia si attendono risposte, conferme e cambi di rotta: risposte da un Lorenzo che sarà incattivito e assetato di vendetta dopo il “derby” perso in casa con Pedrosa e Marquez; conferme da un Pedrosa che dovrà dimostrare di non essere irresistibile solo quando decide lui, e da un Marquez che ha avuto il miglior impatto possibile con la classe regina del motociclismo e che pora deve dare continuità a risultati e prestazioni; cambi di rotta da una Ducati ancora impalpabile, lenta e sempre fuori dalle posizioni che contano.

Marco Milan

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles