Errani e Nadal dominano ad Acapulco. Djokovic si prende ancora Dubai

di Giovanni Fabbri

Altra soddisfazione per il tennis italiano. Cambia il palcoscenico ma non la protagonista, Sara Errani trionfa anche sulla terra rossa di Acapulco. Si tratta del secondo successo consecutivo in questo torneo. L’anno passato Sara aveva sconfitto la connazionale Flavia Pennetta in un match molto combattuto, l’incontro di sabato invece è stato poco più di una formalità.

L’avversaria di turno, la talentuosa spagnola Suarez Navarro, numero 28 del ranking mondiale, non è mai riuscita a mettere veramente in difficoltà l’azzurra. Il primo set si è concluso con il punteggio di 6-0, la seconda partita è stata invece più combattuta. Dopo essere andata in vantaggio per 2 giochi a 0 la Errani ha avuto un piccolo calo di rendimento, pronta ad approfittarne la spagnola che però non ha potuto evitare la sconfitta per 6-4. Una grande risposta quella di Sara Errani a tutti quelli che pensavano che potesse essere appagata dopo i tanti trionfi del 2012. La nostra tennista ha cominciato il nuovo anno con la stessa cattiveria e determinazione di sempre e i risultati le danno ragione.

Sempre ad Acapulco, nella giornata di sabato, c’è stato il grande ritorno di Rafael Nadal nell’olimpo del tennis. Dopo le buone parentesi dei tornei di Vina del Mar e di San Paolo, il campione spagnolo è tornato alla vittoria contro un top 4. Nella finale del torneo messicano Rafa ha infatti sconfitto, anzi asfaltato, un malcapitato David Ferrer. Sempre perfetto e aggressivo il maiorchino, prestazione degna del Nadal degli anni passati, mai in partita invece il suo avversario. Il risultato finale non è altro che la fotografia di questa supremazia: 6-0 6-2. Si tratta dell’ennesima conferma di quanto Ferrer soffra il gioco e la personalità di Rafa, ma è anche la testimonianza di come l’ex numero uno del mondo stia lavorando molto duramente e si stia avvicinando, settimana dopo settimana, alla miglior condizione.  ”È stata una settimana fantastica per me e oggi ho giocato benissimo. Ho dominato contro il numero quattro del mondo e non potrei essere più felice, specialmente quando ripenso ai mesi passati“. Queste le dichiarazioni del campione spagnolo.

Se in Messico a dominare è Rafael Nadal, dall’altra parte del mondo, a Dubai, continua il momento d’oro di Novak Djokovic. Il serbo, numero uno del mondo, si è aggiudicato il Master 500 in finale contro Tomas Berdych con il punteggio di 7-5 6-4. Grande l’equilibrio nel corso del primo set. Berdych ha cominciato infatti benissimo, giocando il suo miglior tennis, e ha costretto Djokovic agli straordinari. Sul punteggio di 6-5 però il serbo è riuscito a strappare il servizio al suo avversario e a conquistare così la prima partita. Il secondo set è stato invece più scorrevole per Nole che, grazie ad un solo break ottenuto all’ottavo gioco, è riuscito a chiudere l’incontro ed ottenere il suo quarto successo a Dubai.  Più vicino adesso è anche il record di 5 vittorie in questo torneo di Roger Federer, un risultato sicuramente alla portata di Novak Djokovic.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *