Noi stiamo con Peter Pan, la casa dei bambini sfrattata dalla Regione Lazio

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 10 Seconds

di Valentina Verdini

Dieci giorni. Questo è il tempo richiesto dalla Regione Lazio, tramite l’ente IRAI (Istituti Raggruppati Assistenza Infanzia), all’associazione Peter Pan Onlus, per liberare l’edificio in Via Francesco Sales nel quartiere Trastevere di Roma. Lo stabile, un tempo in abbandono, è stato ristrutturato dall’organizzazione senza ricevere finanziamenti pubblici e dal 1997 è un luogo di accoglienza per i bambini sottoposti a cure oncoematologiche presso il vicino ospedale Bambin Gesù.

La comunicazione dello sfratto è un grave colpo per i piccoli ospiti della Casa i quali ricevono gratuitamente, insieme ai propri genitori, non soltanto un alloggio nei lunghi periodi di terapia, ma anche l’assistenza psicologica offerta dai tanti volontari che svolgono il proprio servizio all’interno della struttura.

 <<Dal 1997 l’Associazione Peter Pan Onlus offre gratuitamente accoglienza e servizi a bambini malati di tumore, che si trasferiscono a Roma per curarsi, in un edificio di proprietà di un ente assistenziale, IRAI, Istituti Raggruppati Assistenza Infanzia, dipendente dalla Regione Lazio, con il quale ha stipulato un contratto di locazione– spiega in un comunicato stampa il presidente dell’associazione Giovanna Leo- All’epoca l’edificio, abbandonato da oltre 10 anni, versava nel degrado più assoluto. L’Associazione l’ha ristrutturato a sue spese, anche se circa la metà della somma anticipata è stata gradualmente detratta dal canone di locazione. Il contratto di 6000 euro mensili è scaduto un anno fa e l’ente ha richiesto un suo adeguamento agli attuali canoni di mercato (da 25 a 30.000 euro al mese).

L’Associazione che, per i suoi servizi, non riceve alcun contributo istituzionale fisso, per l’anno passato – malgrado la crisi – ha continuato a pagare regolarmente il canone di 6000 euro.

Faceva parte integrante del contratto, un protocollo d’intesa tra i due contraenti, che impegnava l’Ente – vista la sostanziale identità della mission dei due contraenti – a promuovere iniziative che potessero in qualche modo compensare il canone di locazione. Questo protocollo è stato sempre disatteso>>.

Dopo la conferenza stampa tenutasi venerdì 8 febbraio, nella quale l’associazione ha raccolto la solidarietà dei cittadini e l’impegno di tutte le parti politiche, l’appuntamento fondamentale è fissato ad oggi. Presso il Dipartimento Programmazione Economica e Sociale della Regione Lazio, si terrà l’incontro sulle problematiche dei rapporti IRAI – Associazione Peter Pan onlus. Il direttore generale Gian Paolo Montini dichiara:

<<Sicuramente ci presenteremo a quest’incontro tra l’Ente IRAI e la Direzione Regionale Politiche Sociali e della Famiglia confidando si individui subito una soluzione che porti a destinare l’immobile definitivamente a Peter Pan onlus per l’accoglienza dei bambini malati di cancro con le relative famiglie senza alcuna logica di profitto ma anzi di bene comune>>. 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles