LONDRA 2012 – Sky batte la Rai e si aggiudica i diritti tv delle Olimpiadi

Print Friendly, PDF & Email
Read Time3 Minutes, 10 Seconds

di Elena Angiargiu

A poche ore dalla Cerimonia d’apertura della XXX Olimpiade, cresce l’attesa per gli azzurri in gara e per gli spettatori italiani che, mai come stavolta, potranno seguire in diretta live tutte le discipline olimpiche grazie ad una ricca offerta multicanale targata Sky, che garantisce agli abbonati la copertura totale dell’evento. In chiaro, la rete olimpica sarà Rai2, con un palinsesto che copre i principali appuntamenti, comprese le gare degli azzurri.

Programmazione Sky – Ad aggiudicarsi l’esclusiva per la trasmissione delle Olimpiadi estive, dopo anni di monopolio Rai, è stata l’emittente di Murdoch, che si è accaparrata i diritti anche di altri importanti eventi sportivi. Raggiunto l’accordo con il Cio e vinta la concorrenza della Rai, alla quale ha ceduto in chiaro una parte dei diritti tv, Sky Sport HD ha iniziato a pianificare un’offerta olimpica dai grandi numeri: 2000 ore di gare in diretta, 13 canali tematici (12 in HD e 1 in 3D), oltre 500 ore di sintesi delle gare.

Sky promette “un’esperienza totale” per tutti i 16 i giorni delle Olimpiadi con la possibilità di creare un palinsesto personalizzato e ricco di funzionalità, a partire dall’interattività col mosaico per scegliere quale competizione seguire tra tutte le discipline in contemporanea, agli “alert olimpici”, che segnaleranno allo spettatore le gare con le medaglie in palio o i campioni dei giochi, inclusi tutti gli azzurri in gara, fino alla fruizione multipiattaforma su tablet, smartphone e pc con all’applicazione Sky go. Non mancheranno, oltre alla diretta live degli eventi, programmi di intrattenimento e approfondimento dedicati alla storia della manifestazione a cinque cerchi su tutta la piattaforma Sky e l’aggiornamento in tempo reale con le ultime news da Londra in una sezione apposita del sito web.

Programmazione Rai – La tv pubblica dedicherà ai Giochi Olimpici 200 ore di programmazione: 12 ore di diretta al giorno, 10 notiziari olimpici in diverse fasce orarie e la rubrica di approfondimento “Buonanotte Londra”. Rai1 trasmetterà la Cerimonia di apertura, Rai2 sarà il canale olimpico dal 27 luglio al 12 agosto, supportata da Raisport1, che seguirà anche le Paralimpiadi (200 ore di diretta) dal 29 agosto al 9 settembre. All’offerta televisiva si aggiungono le dirette radiofoniche di Rai Radio1, i canali Internet e gli aggiornamenti sul Televideo.

Le voci delle Olimpiadi – La sfida tra i due broadcaster, prima ancora che sul racconto delle gare, è iniziata con la trasmissione di numerosi promo incentrati sulla componente emozionale e sull’unicità dell’evento. Il claim scelto dalla Rai è “Le emozioni imperdibili dei Giochi Olimpici”, declinato nelle gare delle varie discipline in onda su Rai2, mentre Sky ha adottato lo slogan “Benvenuti sul podio”, seguito da “Televisione Ufficiale”, a sottolineare l’esclusiva delle Olimpiadi di Londra 2012.

Protagonisti di alcuni spot i componenti della nutrita rappresentanza della “nazionale olimpica” che, insieme ai giornalisti di Sky Sport, commenteranno la diretta delle gare: la campionessa di salto in lungo Fiona May, lo specialista degli anelli Jury Chechi, l’ex canoista Antonio Rossi, il campione della boxe Patrizio Oliva e l’ex maratoneta Stefano Baldini, per citare alcuni dei tanti azzurri plurimedagliati voci del commento tecnico per la tv satellitare. Alla Rai pochi campioni olimpici ma di spicco, come il pallavolista Andrea Lucchetta e il ginnasta Igor Cassina. Punto di forza della tv pubblica è la squadra dei telecronisti, che vantano una lunga esperienza olimpica. Tra questi, la storica voce dell’atletica Franco Bragagna, che recentemente ha innescato una polemica contro lo stile “folkloristico” del collega di Sky Fabio Caressa, bollando come “insulto all’olimpismo” la scelta di affidargli il commento delle gare di nuoto.

Persa la battaglia per i diritti in esclusiva, la Rai punta a vincere sul terreno degli ascolti, intercettando quei tanti appassionati di sport che, non possedendo un abbonamento alla pay tv, potranno seguire in chiaro i momenti più significativi dell’avventura olimpica e tutte le attesissime imprese degli azzurri in gara.

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles