Serie B, 23°giornata: Brescia imbattuto a Palermo, Benevento e Lecce all’assalto

Palermo-Brescia, la supersfida della 23.ma giornata del campionato di serie B, ha tenuto tutti col fiato sospeso fino all’ultimo e, nonostante una gara tattica e bloccata, non ha tradito le attese. Siciliani avanti e ripresi in pieno recupero dalla capolista lombarda che resta così al comando della classifica respingendo l’attacco dei rosanero di Stellone.

Brescia indomito, coriaceo, anche fortunato, insomma maturo per vincere un campionato che appare sempre più alla portata della compagine di Eugenio Corini che a Palermo ha rimontato al 92′ con la palombella di Tremolada il vantaggio di Nestorovski. Un punto di distanza fra le due squadre, anche se sul Palermo pende sempre la spada di Damocle della possibile penalizzazione di 4 punti per gli stipendi non pagati, motivo per cui a trarre maggior profitto dal pari nello scontro diretto della Favorita sono Benevento e Lecce, ormai in scia diretta delle prime due della classe; i campani hanno piegato a fatica un Cittadella in caduta libera ed oggi fuori dalla zona playoff, mentre i salentini hanno dato vita alla partita più emozionante di giornata: contro il Livorno, infatti, il Lecce è andato sotto di due reti e nel finale è stato in grado di rimontare fino al 3-2 finale che fa sognare ad occhi aperti il popolo giallorosso. In attesa di capire cosa accadrà nel posticipo fra il pericolante Crotone ed il Pescara, per gli spareggi promozione si fa largo il Perugia, corsaro a Carpi nei minuti di recupero, mentre la sfida tra Spezia e Verona sorride agli scaligeri che rimontano lo 0-1 iniziale, ritrovano il successo dopo 5 giornate e salvano la panchina di Fabio Grosso. Si avvicina ai palyoff pure la Salernitana, vittoriosa 4-2 ad Ascoli, e vi si allontana la Cremonese, battuta 2-0 a Cosenza per un successo che ai calabresi vale un pezzettino di salvezza oltre all’aggancio in classifica proprio ai grigiorossi, tutta da conquistare, viceversa, dall’Ascoli, dal Venezia (fermo per il turno di riposo), dal Livorno e dalle ultime della classe, ovvero il Crotone, il Carpi e la coppia Padova-Foggia che nel confronto diretto dell’Euganeo hanno prodotto 1-1 poco utile ad entrambe, specialmente ai veneti che rimandano ancora l’appuntamento con la vittoria nonostante la classifica resti corta.

Fermo per infortunio, resta comunque saldamente al comando della classifica dei marcatori Alfredo Donnarumma (Brescia) con 21 reti all’attivo, Mancuso (Pescara) è secondo a 13 ma è avvicinato da Coda (Benevento) che sale a 11. A quota 9 Torregrossa (Brescia), a 8 il leccese La Mantia agguanta il compagno di squadra Palombi e Pazzini (Verona).

CLASSIFICA: Brescia 43; Palermo 42; Benevento 39; Lecce 38; Verona 36; Pescara* 35; Spezia 34; ; Perugia 32; Salernitana 31; Cittadella 30; Cremonese e Cosenza 27; Venezia 26; Ascoli 25; Foggia (-6) 21; Livorno 20; Crotone* 19; Padova e Carpi 18. *una partita in meno.

di Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *