Serie B, 28.ma giornata: pari del Frosinone, vincono Verona e Spal, ko il Benevento

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 58 Seconds

La vetta della classifica di serie B si accorcia sempre di più ed il finale di campionato si preannuncia scoppiettante per le compagini cadette. Frosinone, Spal e Verona si giocano i due posti che valgono la promozione diretta, ma attenzione a chi insegue perchè le sorprese potrebbero non essere finite.

Nella 28.ma giornata, la capolista Frosinone si fa rimontare sull’1-1 in casa del Perugia e mantiene il primo posto con un punto sulla Spal che sbanca anche Salerno (2-1), e tre sul Verona che torna alla vittoria battendo al Bentegodi la Ternana grazie alla doppietta del capocannoniere Pazzini. Al quarto posto rimane il Benevento, che però con la seconda sconfitta consecutiva si allontana dalla zona promozione e vede avvicinarsi minaccioso il ritrovato Bari: dopo aver perso in casa proprio contro i pugliesi, infatti, i giallorossi cadono anche a Novara (1-0) in una gara che consente ai piemontesi di agganciare il Perugia all’ottavo posto, l’ultimo valido per disputare i playoff, zona in cui stazionano con prepotenza anche Cittadella e Spezia che hanno vinto le loro partite disputate in casa, i veneti 3-2 sul Trapani con rete decisiva di Iori al 94′ dopo l’ennesimo pareggio dei siciliani in zona Cesarini, i liguri 2-1 su un Ascoli al secondo stop di fila. Non si ferma più, poi, il Bari che vince anche contro il Brescia e si lancia all’inseguimento del Benevento, ora distante solo tre punti. Perde invece una buona occasione per avvicinare gli spareggi promozione l’Entella, rimontato sul 2-2 a Vicenza. In zona salvezza pareggia, oltre al citato Vicenza, il Pisa (0-0 contro il Carpi) e pareggiano Latina e Cesena (1-1) nel loro scontro diretto, così come pure la Pro Vercelli contro l’Avellino (1-1 con rigore dell’ex Comi in pieno recupero), mentre perdono Trapani e Ternana, penultima ed ultima, con gli umbri che hanno ora ben sei lunghezze da recuperare sulla zona playout da cui farebbe bene a guardarsi anche la Salernitana, agganciata dal Pisa e con soli due punti di vantaggio sul Latina che oggi disputerebbe col Vicenza lo spareggio per non retrocedere.

Grazie alla doppietta contro la Ternana, Pazzini (Verona) rafforza il suo primato in vetta alla classifica dei marcatori portandosi a 19 reti. A seguire c’è Caputo (Entella) fermo a 14, quindi Caracciolo (Brescia) a quota 11 e il gruppo a 10 formato da Dionisi (Frosinone), Lasagna (Carpi), Ceravolo (Benevento) e Litteri (Cittadella).

di Marco Milan

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles