Serie B, 19.ma giornata: in attesa del Verona, il Frosinone agguanta la vetta

Il 19.mo turno del campionato di serie B non esprime tutti i suoi verdetti, soprattutto nelle parti alte della classifica col Verona capolista impegnato nel posticipo contro l’Entella, formazione in lotta per un posto nei playoff. Nel frattempo la testa del torneo se la piglia il Frosinone che ora può accomodarsi davanti alla televisione con la sciarpa dell’Entella al collo sperando di mantenere la vetta.

I ciociari passeggiano sui resti del derelitto Trapani, travolto 4-1 dalla squadra di Marino che dopo gli stenti iniziali sembra in grado di recitare il ruolo di formazione capace di tornare in serie A senza ricorrere alla coda degli spareggi. Il Trapani, viceversa, è sempre più ultimo in classifica con 8 punti da recuperare sul quart’ultimo posto e con un piede in serie C dopo neanche mezzo campionato. Non tengono il passo delle prime nè il Benevento e nemmeno la Spal: i campani non vanno oltre lo 0-0 casalingo contro un Ascoli in ripresa e che fra il vittorioso recupero contro l’Entella (2-1) e il pareggio del Santa Colomba si porta a casa 4 punti in pochi giorni, utili per il morale e per le ambizioni di salvezza degli uomini di Aglietti; la Spal, invece, soffre di vertigini e cade fragorosamente 3-1 a Vercelli mostrando ancora immaturità nonostante l’ottimo andamento avuto finora. Torna a vincere il Cittadella che batte 1-0 un buon Pisa ancora con il delicatissimo punto interrogativo legato alla cessione societaria che un giorno sembra definita e un altro torna in alto mare. Punti pesanti anche per il Bari (2-1 in rimonta all’Avellino penultimo con doppietta del difensore Fedele) e per il Carpi (vittorioso a Salerno proprio in extremis), mentre il colpo della giornata lo fa lo Spezia che vince 2-1 in rimonta sul Perugia grazie a due gol del ritrovato Granoche e si riavvicina alla zona playoff, ora distante appena un punto. Si avvicina all’alta classifica pure il Novara che travolge in casa il Cesena scavalcando in graduatoria l’Ascoli e il Brescia, fermato sull’1-1 in casa di un Latina che continua a pareggiare (12 i segni X per i pontini) restando appena sopra la zona rossa dove rimangono al contrario invischiate, oltre ad Avellino e Trapani, anche il Pisa, il Cesena e la Ternana che perde in casa contro il Vicenza subendo anche il sorpasso da parte dei veneti che assieme alla Pro Vercelli agganciano in classifica proprio il Latina e la Salernitana, uscendo momentaneamente dalle ultime cinque posizioni.

In testa alla classifica dei marcatori resta Pazzini (Verona) con 14 reti realizzate, staccato Litteri (Cittadella) fermo a 10, quindi Avenatti (Ternana) e Caputo (Entella) a quota 9 e Daniel Ciofani (Frosinone) che sale ad 8.

di Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *