Primarie Francia, Fillon (centrodestra) conquista il primo turno

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 5 Seconds

 

Francois Fillon, 62 anni, sbaraglia i suoi avversari e si aggiudica il primo turno delle primarie aperte del centrodestra francese

epa05640325 Candidate for the right-wing Les Republicains (LR) party primaries ahead of the 2017 presidential election and former French prime minister, Francois Fillon reacts at his campaign headquarters after finishing first of the first round of the rightwing presidential primary, in Paris, France, 20 November 2016. Francois Fillon took a commanding lead in the two-round primary that is widely expected to decide the country's next leader. The second round will be held on 27 November 2016. Voters are choosing between France's seven centre-right presidential candidates. The next French Presidential elections will take place on 23 April and 07 May 2017. EPA/THOMAS SAMSON / POOLCon un distacco di oltre dieci punti da Alain Juppél, secondo classificato e fino a qualche giorno fa favorito dai sondaggi e doppiando il deludentissimo risultato di Nicolas Sarkozy, l’ex presidente di cui affianco al quale per cinque anni ha ricoperto la carica di primo ministro, Fillon inaspettatamente conquista il primo girone di queste primarie d’oltralpe.

L’era di Sarkozy sembra davvero giunta al termine, la rivincita tanto attesa su Francois Hollande dopo la sconfitta alle presidenziali del 2012, appare ormai irrealizzabile: ”Non sono riuscito a convincere una maggioranza di elettori. Rispetto questa scelta. Mi congratulo con Fillon e Juppé che sono qualificati per il secondo turno, due personalità di grande spessore che fanno onore alla Francia”, ha dichiarato commosso Sarkozy, prima di comunicare il suo endorsement a favore di colui di Fillon: ”Fillon è colui che ha capito meglio di tutti le sfide che si presentano alla Francia. Voterò per lui al secondo turno”. L’ex presidente neogollista ha poi ringraziato i suoi sostenitori e la sua famiglia affermando: ”E’ tempo per me di cominciare una vita con più passioni private e meno passioni pubbliche”. E ancora: “Francese sono e francese resto, tutto quello che riguarda la Francia mi toccherà sempre nel profondo del cuore. Nessuna amarezza, nessuna tristezza”.

Queste ultime primarie del centrodestra hanno registrato un boom di partecipanti. Secondo una stima Elabe per BFM-TV le cifre si attestano attorno ai  3,9 e i 4,3 milioni di votanti, ”mobilitazione record” è la parola con cui la stampa sta descrivendo questo fenomeno.

“Siamo sommersi”, esultano gli organizzatori della destra. Inizialmente l’orario di voto era stato fissato dalle 8 alle 19 ma alcuni seggi, come quello del sedicesimo arrondissement di Parigi, sono rimasti aperti anche oltre, proprio per consentire a tutti cittadini alle urne di portare a termine il loro diritto, provocando in alcuni casi l’esaurimento delle schede elettorali.

A sorprendere oltre l’elevatissimo numero di votanti è stato anche il successo di Francois Fillon, il più liberale dei Républicains. Fino ai primi di novembre nessuno si era reso conto della sua ascesa di popolarità, né i media, né i suoi avversari. Ad un soffio dalla fine dello scrutinio degli oltre 10.000 seggi, guidava invece il voto con il 44,1% delle preferenze. Certo siamo solo al primo turno. Domenica prossima al ballottaggio, dovrà scontrarsi con Alain Juppé, fermo al 28,4%. Per dovere di cronaca si riporta anche il 20,7% dei consensi ricevuti da Sarkozy.

(di Azzurra Petrungaro)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles