QUI LAZIO. Ledesma e Mauri salutano, si aspettano gli acquisti per centrare la Champions League

Stefano Pioli, tecnico SS Lazio
Stefano Pioli, tecnico SS Lazio

Le 20 di Serie A si stanno formando, tutte (o quasi) in ritiro per preparare il 2015-2016. Mediapolitika analizzerà settimanalmente il ritiro e la situazione precampionato di tutte e 20. In quest uscita scopriremo la situazione di Roma, Lazio e Fiorentina.

Un terzo posto conquistato all’ultima giornata a Napoli, una Coppa Italia persa negli ultimi minuti dei tempi supplementari contro una Juventus stellare, una supercoppa tutta da giocare in quel di Shangai sempre contro la prima della classe e un preliminare di Champions League tutto da conquistare a fine Agosto. Si può riassumere così la stagione biancoceleste appena passata tra obbiettivi già raggiunti e altri, più importanti, da centrare.

Un ambiente in fermento che però aspetta ancora il primo acquisto, per adesso i nuovi sono già “vecchi”, stiamo parlando di Wesley Hoedt, difensore centrale prelevato dall’Az Alkmaar e del centrocampista tutto estro Ravel Morrison, giocatori già acquistati, con largo anticipo, nella finestra del calciomercato invernale. Per ora la società si sta concentrando sulle uscite, Novaretti è tornato in Messico mentre Luis Pedro Cavanda si è trasferito in Turchia al Trabzonspor. Ma soprattutto due addii eccellenti, di quelli che lasciano  un po’ di malinconia, chiudono la loro esperienza in biancoceleste, infatti, Cristian Ledesma e Stefano Mauri.

Due che non sembrava dovessero mai lasciare la capitale e che invece hanno salutato una piazza, quella biancoceleste, che li ha acclamati e coccolati. Due capitani, a loro modo diversi, che hanno scritto pagine importanti della storia recente della Lazio. Una scelta societaria,  ringiovanire la rosa, puntare su giocatori giovani ma con un futuro assicurato, un cambio di rotta rispetto alla politica degli scorsi anni che sperano, dalle parti di Formello, possa dare grandi risultati. E non è un caso che gli obbiettivi di mercato vadano proprio in questa direzione, si seguono, infatti, con particolare attenzione Fabio Borini del Liverpool e Savic-MilinKovic del Genk. Queste le piste più calde in questi primi giorni di Luglio, il primo, ex Roma, è per caratteristiche l’attaccante perfetto da affiancare a Djordgevic e Miroslav Klose. Il costo del cartellino si aggira intorno agli 8-9 milioni e la squadra di Brendan Rogers è favorevole alla cessioni definitiva. Il secondo è un piccolo campioncino, primo posto al mondiale u20 con la sua Serbia e un futuro tutto roseo, l’accordo con il giocatore è stato raggiunto mentre la trattativa con  il  Genk si chiuderà con tutta probabilità nelle prossime ore. Il  terzo obbiettivo si chiama Clasie, il giovane regista del Feyenord e della nazionale olandese sarebbe però la prima alternativa ad una eventuale cessione di Lucas Biglia. Il regista argentino potrebbe partire, su di lui c’è forte l’interessamento del Real Madrid. Il club spagnolo avrebbe già offerto 28 milioni ma la richiesta è stata prontamente respinta dal club capitolino che lo valuta almeno 40 milioni. C’è da dire, però, che il giocatore non ha ancora chiesto la cessione ma un club come quello di Benitez farebbe vacillare chiunque.

Il mister biancoceleste Pioli, nella sua prima conferenza stampa in quel di Auronzo di Cadore, tra le righe ha fatto intendere che vorrebbe veder chiarite alcune situazioni, sicuramente si riferiva anche ai rinnovi. Quello di Stefan Radu è arrivato nella giornata di sabato, il romeno si è legato ai colori biancocelesti sino al 2020 mentre si aspettano novità per Federico Marchetti e Senad Lulic. L’estremo difensore, con tutta probabilità, alla fine rinnoverà mentre per quanto riguarda il centrocampista bosniaco sembrano filtrare notizie poco confortanti, Lulic ha già rifiutato ben due proposte di rinnovo e se la situazione non si dovesse sbloccare a stretto giro di posta si aprirebbero le porte della cessione, ha estimatori soprattutto in Bundesliga con Borussia Moenchengladbach, Schalke 04 e Bayer leverkusen pronti a muoversi concretamente.

Oggi, quarto giorno di ritiro per la truppa biancoceleste sotto le tre cime di Lavareto che ieri ha rifilato un sonoro 14 a 0 al C.S Auronzo. Si attendono arrivi eccellenti in Veneto, oggi, infatti, hanno effettuato le visite mediche i big come Antonio Candreva, Stefan De Vrji, Felipe Anderson, Basta, Parolo, Lulic, Berisha e Eddy Onazi che in serata raggiungeranno i compagni. La stagione biancoceleste è appena iniziata, tanti dubbi e ancora poche certezze, la società dovrà cercare di accelerare le manovre di mercato per consegnare a Pioli una squadra pronta già nei primi giorni di agosto perchè è proprio in questo mese che la Lazio si gioca una buona parte della stagione.

di Claudio Serratore

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *